Come costruire una compostiera da balcone

Guida Guida

Costruire una compostiera da balcone non è affatto complicato: nell’arco di qualche mese potrai disporre di un buon compost per le tue piante. 

Per trasformare i rifiuti organici vegetali in compost da usare come fertilizzante per le piante non serve avere un giardino o un grande terrazzo, infatti è possibile costruire una compostiera da posizionare anche sul balcone di casa.

Con del materiale di recupero, o comprato a buon prezzo, si può realizzare una compostiera da balcone economica ed autosufficiente.

Compostiera da balcone: il materiale da scegliere
Innanzitutto bisogna procurarsi un bidone di plastica con tanto di coperchio: con un trapano vanno praticati dei fori sul fondo e sulle pareti del bidone perché saranno necessari a far passare l’aria. L’interno del bidone va poi interamente ricoperto con della retina plastificata a maglia sottile, acquistabile nei negozi di giardinaggio e hobbistica: in alternativa si può riutilizzare del tulle piuttosto robusto che andrà fissato per bene con dello spago al bidone.

E’ consigliabile inoltre posizionare sotto al bidone un sottovaso per raccogliere eventuali liquidi di scolo: questo è l’unico elemento della compostiera che andrà lavato di tanto in tanto.

compostiera

Compostiera da balcone: i rifiuti da gettare
Una volta che la struttura della compostiera è pronta, occorre mettere sul fondo del bidone come filtro, qualche centimetro di argilla espansa e iniziare a introdurre gli scarti da cucina come bucce di frutta e verdura, gusci di uova, fondi di caffè, tovaglioli di carta non colorata, verdura avanzata, foglie secche, rametti spezzettati e paglia.

E’ importante creare un equilibrio introducendo scarti freschi che contengono azoto e scarti secchi che invece sono ricchi di carbonio.

Non si devono assolutamente introdurre scarti animali, sughi, unti e grassi di qualunque tipo mentre, di tanto in tanto, va aggiunto del terriccio per evitare il cattivo odore.

Compostiera da balcone: il compost
Ci vorrà tempo e pazienza perché si formi del compost di qualità: una volta che il bidone sarà colmo, sarà necessario aspettare circa 3 o 4 mesi prima di poter usare il compost. In ogni caso sarebbe meglio non usare tutto il compost ma conservarne una piccola porzione per poter dare inizio a un nuovo processo di accumulo dei rifiuti vegetali.

Compostiera da balcone: la posizione
La compostiera va posizionata in un angolo del balcone che non sia né troppo freddo d’inverno né troppo caldo d’estate: il caldo infatti aiuta la decomposizione mentre il freddo la rallenta.

Se durante l’estate, il cumulo di compost tende ad asciugarsi troppo, basta umidificarlo con dell’acqua usando un nebulizzatore.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI