Perché il toro odia il colore rosso?

Domande Domande & Risposte

Nell'immaginario collettivo il rosso è il colore che scatena l'aggressività dei tori. Ma è davvero così o è solo una credenza popolare?

Nella corrida, spettacolo di tauromachia ancora molto diffuso in Spagna, si vedono spesso i matador agitare davanti ai tori un mantello di colore rosso. Lo scopo è quello di provocare una reazione nell’animale e l'obiettivo finale è ucciderlo con un colpo al cuore.

L’utilizzo del drappo rosso per confondere il toro ha fatto nascere la credenza secondo cui il toro sarebbe attratto o comunque infastidito dal colore rosso.

Ma è proprio vero che i tori odiano il colore rosso o si tratta di una convinzione errata?

Come vedono i tori

I tori possono riconoscere vari colori ma la loro visione è diversa da quella degli esseri umani: i tori sono miopi ma possono distinguere i colori che vanno dall'onda lunga all'onda media e quindi possono vedere l’arancione, il rosso, il giallo e il giallo-verde.

Purtroppo però i tori non riescono a riconoscere i colori a onda corta come il blu, il grigio e alcuni tipi di verde.

In generale i tori, anche se miopi, hanno una vista piuttosto sviluppata che permette loro una visione nitida anche se in lontananza non distinguono i bene dettagli.

Inoltre gli occhi dei tori sono dotati di tapetum lucidum, un tessuto presente nella parte posteriore dell’occhio, ricco di fotorecettori che captano la luce proveniente dall’esterno e che consentono un netto miglioramento della vista in condizioni di scarsa luminosità.

Perché i tori attaccano quando vedono il rosso

L’idea che il colore rosso influisca sul comportamento del toro, scatenandone l’aggressività è una credenza sbagliata.

Durante la corrida, il toro attacca solo dopo che il drappo rosso è stato agitato dal torero diverse volte e dunque non è il colore del drappo a portarlo all’azione bensì il fatto che venga agitato.

In conclusione

I tori durante la corrida vengono feriti numerose volte con piccoli arpioni e uncini: sentendo dolore è inevitabile che siano agitati ed è normale che tendano a scagliarsi contro qualsiasi cosa che si muova di fronte a loro, indipendentemente che sia di colore rosso o meno.

Foto apertura:  Fernando Cortés - 123RF

CHIEDI A DEABYDAY
La riposta non ti soddisfa? Chiedi nuovamente a DeAbyDay
Chiedi
Animali e cuccioli
SEGUICI