Mimetismo animale, che cos'è?

Domande Domande & Risposte

Ci sono animali che cambiano colore fino a scomparire nell'habitat che li circonda e altri che cercano di imitare un'altra specie: ecco tutto quello che c'è da sapere sul mimetismo animale.

Il mimetismo è un fenomeno che si verifica quando un essere vivente si confonde con l'ambiente circostante oppure riesce ad assomigliare ad un'altra specie con cui non ha alcun tipo di relazione o parentela. In questa maniera l’animale che attua il mimetismo riesce a confondere i predatori perché rimane inosservato oppure confonde le prede, puntando sull’effetto sorpresa.

Mimetismo criptico e mimetismo fanerico

Il mimetismo criptico o criptismo consente a un organismo di confondersi con l'ambiente circostante grazie al cambio di colorazione oppure alla presenza di motivi come macchie, striature e puntini. Un tipico esempio di animali che compiono il criptismo sono i camaleonti, rettili che cambiano il colore della pelle a seconda dell'ambiente in cui si trovano.

 

Foto:artush-123RF

Il mimetismo criptico è differente dal mimetismo fanerico o di ostentazione, anche detto "vero mimetismo" o "mimetismo in senso stretto", in cui un organismo è ben visibile ma si confonde con altri organismi: di solito questo mimetismo capita quando un animale imita un'altra specie, tossica o pericolosa. 

Tipi di mimetismo

 

Foto:Irochka-123RF

Poiché in ambito scientifico esistono diverse posizioni su cosa è da considerarsi mimetismo, si sono sviluppate varie definizioni in merito a differenti tipologie di mimetismo.

Mimetismo mülleriano

Il mimetismo mülleriano si ha quando specie animali, lontane dal punto di vista filogenetico, si imitano assomigliando nei colori: questo permette loro di difendersi dai predatori. Ad esempio api e vespe sono di un colore giallo-nero che indica ai predatori (altri insetti ed uccelli) di tenersi alla larga, perché dotati di pungiglione.

Mimetismo batesiano

Per mimetismo batesiano si intende il fenmeno di imitazione dell’aspetto di un’altra specie, arrivando a imitarne colorazione e comportamenti. E’ il caso ad esempio di un lepidottero, la farfalla Sesia bembeciformis, che è simile per forma e colori alle vespe, che sono invece degli imenotteri.

Mimetismo emsleyano o mertensiano 

Il mimetismo emsleyano o mertensiano si verifica quando due o più specie sono simili nel loro aspetto ma solo una di loro è dotata di meccanismi di difesa dai predatori. Un esempio di questo mimetismo è il serpente  Falso Corallo (Lampropeltis triangulum) che ha colori simili al serpente del deserto, il corallo (Elapidae): la differenza è che il primo non è velenoso al contrario del secondo, ma i predatori non lo sanno e quindi si tengono alla larga.

Foto apertura: Christian Offenberg-123RF

CHIEDI A DEABYDAY
La riposta non ti soddisfa? Chiedi nuovamente a DeAbyDay
Chiedi
Animali e cuccioli
SEGUICI