Lama e alpaca: che differenza c’è?

Guida Guida

Spesso di tende a confondere il lama con l’alpaca e viceversa, ma si tratta in realtà di due specie differenti di camelidi. 

Lama e alpaca sono dei camelidi ruminanti originari del Sudamerica: questi animali dal morbido pelo e l’espressione mansueta, vivono in climi aridi e di alta montagna come quelli tipici delle Ande peruviane.

Il loro habitat naturale infatti consiste in pascoli che si trovano a 3500-4800 mt s.l.m  dove sono in grado di resistere a significative escursioni termiche che si aggirano intorno ai +/- 20°C.

Lama e alpaca sono in grado di resistere senza problemi ad alta quota perché il loro sangue contiene un'alta concentrazione di globuli rossi e la loro emoglobina ha un'alta affinità con l’ossigeno.

Le 4 specie di camelidi sudamericani

La maggior parte delle persone finisce però con il confondere i lama con gli alpaca, perché piuttosto simili, anche se appartengono a specie differenti: capita infatti che con il nome "Lama" si identifichino tutte e quattro le specie sudamericane di camelidi.

In realtà occorre distinguere il Lama propriamente detto (Lama glama) dalla Vigogna (Vicugna vicugna), dall’Alpaca (Vicugna pacos) e dal Guanaco (Lama guanicoe).

Caratteristiche del lama

Il lama è considerato il camelide di maggiori dimensioni: la sua altezza al garrese varia da 100 a 125 cm e può arrivare a pesare tra i 130 e i 155 kg.

Discendendente dal guanaco, il lama è in grado di trasportare carichi fino a 30-40 kg di peso ad una velocità di 20 km/h, percorrendo terreni accidentati di montagna.

Foto: Eduardo Huelin©123RF.com

Il vello del lama è costituito da due strati di pelo: uno molto fine, ondulato e non molto lungo, e uno più lungo, opaco, più grossolano e quasi senza ondulazioni.

Il lama è sempre stato allevato dalle popolazioni andine come animale da soma e per la produzione di carne.

Caratteristiche dell’alpaca

L’alpaca è un camelide ruminante di dimensioni più contenute rispetto al lama perché ha un’altezza al garrese tra i 75 cm e il metro, ha una testa più corta e orecchie più brevi, mentre il suo peso si aggira attorno ai 75 Kg.

L’alpaca deriva dalla vigogna e non dal guanaco come invece accade per il lama.

Foto: elenaglezerova© 123RF.com

L’alpaca presenta sul muso e sulla parte bassa degli arti un leggero rivestimento di pelo corto, mentre tutte le altre parti del corpo sono ricoperte da pelo lungo, molto abbondante e molto sottile a differenza di quanto accade nelle altre specie di camelidi sudamericani.

Proprio per il suo vello setoso, morbido e brillante, l’alpaca viene allevato principalmente per produrre stoffe di buona qualità.

TI POTREBBERO INTERESSARE

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI