Come disegnare un armadillo in pochi step

Guida Guida

Con un po’ di pazienza e tanto spirito di osservazione, si può imparare a disegnare un armadillo in pochi passaggi. 

Con un po’ di pazienza e tanto spirito di osservazione, si può imparare a disegnare un armadillo in pochi passaggi. 

Mammifero appartenente alla famiglia Dasypodidae, di cui esistono 20 varietà, l’armadillo è un animale dall’aspetto bizzarro per via del corpo tozzo con una corazza fatta di placche ossee che coprono dorso, testa, gambe e coda.

Dove vive l’armadillo

L’habitat dell’armadillo include foreste pluviali, praterie e zone semi-desertiche dell’America centro-meridionale: mal sopportando il freddo, questo animale tende a ripararsi scavando buche in terra in cui si rintana, dormendo anche fino a 16 ore al giorno.

>>>LEGGI ANCHE: Dove vive l'armadillo rosa

L’importanza dell’osservazione

Disegnare un armadillo non è complicato come potrebbe sembrare ad una prima occhiata, basta individuare le forme geometriche di base che costituiscono il suo corpo: per farlo occorre osservare attentamente delle immagini di armadilli.

Tracciare le forme di base

Per prima cosa, dopo aver recuperato una matita e un foglio, si traccia un ovale piuttosto grande  alle cui estremità vanno aggiunti un triangolo e un cerchio: l’ovale costituisce il corpo dell’armadillo, il cerchio la testa e il triangolo la coda (A).

Bisogna cercare poi di modellare queste forme geometriche rendendole più simili all’armadillo, in particolare l’ovale dovrebbe sembrare più una sorta di fagiolo capovolto e il triangolo andrebbe allungato per farlo assomigliare a una coda (B).

Aggiungere i dettagli

Al cerchio della testa vanno poi aggiunte, sulla sommità, due piccoli ovali per fare le orecchie e un cono smussato per riprodurre il muso dell’armadillo (C).

Al di sotto del corpo si disegnano, a uguale distanza, due coppie di rettangoli (D) che andranno ridefiniti meglio per farli assomigliare alle zampe dell’armadillo (E).

Infine, dopo aver stabilito le forme del corpo, si procede a disegnare i particolari: gli occhi, le squame che rivestono il corpo, gli artigli e i peletti (F).

Si può ripassare il disegno dell’armadillo con la china nera oppure colorarlo usando la tecnica che si preferisce, dai pastelli ai pennarelli, dall’acquerello alle matite colorate.

Animali e cuccioli
SEGUICI