Cane rosso: chi è, com’è fatto, dove vive e cosa mangia

Guida Guida

Originario dell’India e dei paesi asiatici, il cane rosso o cuon alpino è un carnivoro che ha molto in comune con lo sciacallo.  

Originario dell’India e dei paesi asiatici, il cane rosso o cuon alpino è un carnivoro che ha molto in comune con lo sciacallo.  
Ti potrebbero interessare

Animale carnivoro anche noto con il nome di cane selvatico asiatico, il cuon alpino o cane rosso è un canide lupino considerato in pericolo: la sua popolazione conta meno di 2 500 esemplari adulti. Un tempo diffuso tra l’Asia e l’Europa, il cuon è una specie in declino a causa della distruzione del suo habitat, ma anche per la scarsità di prede, la concorrenza di altri predatori e le malattie contratte da cani domestici.

Chi è il cane rosso o cuon alpinus?

Il cane rosso o cuon alpinus è un canide lupino indigeno dell'Asia Centrale, meridionale e sudorientale, geneticamente vicino ai canidi del genere Canis. Animale molto sociale, il cuon alpinus è un cacciatore sociale diurno che condivide il suo habitat con tigri e leopardi.

Caratteristiche fisiche del cane rosso 

Foto: Vladimir Cech-123RF

Questo cane selvatico di origini asiatiche appare come una sorta di mix tra un volpe rossa e un lupo grigio. Dotato di arti snelli, schiena lunga e cranio largo, il cuon ha una coda folta e pelosa, di un colore rosso ocra e una pelliccia corta rossiccia: gola, torace, fianchi, addome e arti sono invece giallastri. Il pelo del cane rosso è più corto, ispido e scuro in estate e subisce una muta nel corso dell’anno, di solito tra marzo e maggio.

Storia del cane rosso 

Discendente di un antenato simile allo sciacallo dorato apparso dopo il Pleistocene, il cuon si estinse in gran parte dell’areale europeo durante l'ultimo periodo glaciale. L'areale del cane rosso, durante il Pleistocene, comprendeva quasi tutta l'Eurasia e il Nordamerica, ma 12000-18000 anni fa iniziò a ridursi arrivando a quello attuale. Anche se in passato venivano riconosciute 10 sottospecie della razza del cane rosso, oggi si è propensi a riconoscerne solo tre: il Cuon rutilano, il Cuon del Tien Shan e il Cuon di Sumatra.

Habitat: dove vive il cane rosso 

Il cane rosso vive prevalentemente nelle foreste tropicali dell’India e nel sud-est asiatico. Le tane di questo canide vengono scavate nella terra e tra le rocce e si trovano soprattutto nella boscaglia fitta o lungo le rive dei fiumi prosciugati.

Comportamento del cane rosso 

Il cane rosso è un animale sociale che vive in clan composti normalmente da una dozzina di individui: i gruppi sono privi di una struttura sociale rigida come avviene tra i lupi e presentano diverse femmine riproduttive. Questo cane selvatico è un predatore diurno non particolarmente veloce ma di sicuro instancabile, tanto da essere capace di inseguire una preda per molte ore.

Cosa mangia il cane rosso 

Il cuon alpinus preferisce cacciare gli ungulati di taglia medio-grande: la sua dieta è quindi di tipo carnivoro e comprende cinghiali, bufali d'acqua, bovini, capre, lepri, stambecchi e caprioli. A differenza di molti canidi, il cuon non disdegna la frutta e la verdura: in cattività è stato visto mangiare con piacere diversi tipi di erbe e foglie.

I nemici del cane rosso 

Poiché i cuon condividono il loro habitat con tigri e leopardi, questi grandi felini rappresentano i loro principali concorrenti nella caccia. Si tratta di nemici ben più grandi e potenti dei singoli cuon che però si difendono bene se operano in gruppo, al punto da indurre una tigre a rifugiarsi su un albero.

Foto apertura:  realityimages-123RF

Animali e cuccioli
SEGUICI