Canto delle balene: significato e caratteristiche

Guida Guida

Il canto delle balene è uno dei fenomeni più affascinanti e curiosi del mondo animale: i suoni che questi animali marini emettono, servono per comunicare. 

Il canto delle balene è uno dei fenomeni più affascinanti e curiosi del mondo animale: i suoni che questi animali marini emettono, servono per comunicare. 

Il canto delle balene è uno dei modi di comunicare più curiosi e straordinari che esistano in natura.

Si parla di “canto” perchè agli studiosi di cetacei, l'insieme dei suoni prodotti da questi animali marini e in particolare dalle balene, ricorda un po' il canto umano.

Canto delle balene: di cosa si tratta

Per "canto delle balene" si intende l’insieme dei suoni emessi dalle balene per comunicare tra loro: i suoni sono composti da schemi ripetitivi e prevedibili.

Le balene non sono dotate di buona vista ma hanno un senso dell'udito particolamente sviluppato che permette loro di captare i suoni con una precisione straordinaria.

Questi mammiferi marini emettono suoni quando nuotano sott’acqua e ciò fa si che il suono emesso si propaghi molto più velocemente, coprendo distanze anche notevoli.

Canto delle balene: perché lo fanno?

Sono diversi i motivi per cui le balene emettono suoni: per molti ricercatori il canto è legato soprattutto a un processo di selezione sessuale, infatti, in alcune specie, solo i maschi cantano e lo fanno nel periodo di accoppiamento per attirare le femmine.

balena azzurra

Foto: Michael Rosskothen - 123.rf

Un altro motivo per cui le balene cantano è legato alla sopravvivenza del gruppo: ad esempio questi mammiferi marini comunicano agli altri la presenza di una gran quantità di pesce di cui cibarsi nelle immediate vicinanze.

Infine il canto delle balene è da intendersi anche come una sorta di avvertimento per scoraggiare dei rivali, per definire il territorio e per stabilire una gerarchia.

Canto delle balene: come funziona?

Il meccanismo di produzione del suono nei mammiferi marini dipende dalle specie perché alcune sono dotati di “labbra foniche” mentre altre sono provviste di fanoni, necessari per filtrare l’acqua e intrappolare piccoli organismi marini, ma sono prive di labbra foniche.

Ad esempio nel caso della Balenottera azzurra, l’aria passa attraverso le labbra foniche che generano suoni all’unisono e poi la vibrazione prodotta viene amplificata nella testa.

Invece nelle specie dotate di fanoni, come la balenottera comune o le balene grigie e boreali, il suono viene prodotto nella laringe che però non presenta corde vocali. 

Foto apertura: solarseven - 123.rf

Animali e cuccioli
SEGUICI