Come capire il coniglio: il linguaggio del corpo

Guida Guida

Il coniglio non è l'animale insipido e passivo che molti credono: come tutti gli animali si esprime con un linguaggio complesso. Cerca di capirlo!

Il coniglio comunica con i suoi simili e con altri animali attraverso i suoni, ma ancor di più attraverso la postura e i movimenti del corpo. Vediamo alcuni dei degli atteggiamenti più frequenti di questo animale e il loro significato.

Linguaggio corporeo

  • Alza la coda: è in relazione al livello di eccitazione, positiva o negativa del coniglio. Un coniglio con la coda molto alta può essere molto incuriosito da qualcosa, emozionato per un incontro oppure preoccupato o arrabbiato..
  • Batte le zampe posteriori a terra: avverte che è spaventato o eccitato da qualcosa. I conigli in natura lo fanno per avvertire i compagni di un pericolo. Ma è anche un segnale di contrarietà, per farci capire che qualcosa non gli piace, meglio quindi non trattenerlo quando fa così.
  • Sta dritto sulle zampe posteriori annusando e guardandosi in giro: è incuriosito da qualcosa.
  • Si rotola a terra di scatto e si sdraia: vuol dire che è tranquillo e rilassato.
  • Si avvicina con il naso e vi lecca o mordicchia delicatamente: vi sta dimostrando il suo affetto e ha voglia di coccole.
  • Vi volta le spalle: è un segnale di pacificazione: vuol dire che è tranquillo e si fida di voi. Ma potrebbe anche essere una richiesta di spazio: il coniglietto vuole dirvi che avete un po' esagerato nelle interazioni, che siete stati troppo invadenti e che ora ha bisogno di tempo e distanza per riprendersi da un'interazione troppo intensa. In questo caso basta spostarsi di qualche passo o semplicemente girarsi di spalle e lasciare al coniglio qualche secondo affinché questo si avvicini di nuovo e riprenda ad interagire.
  • Salta e corre come impazzito: è felice e manifesta la sua gioia.
  • Gira intorno ai vostri piedi: è l’equivalente del rituale di corteggiamento. Di solito lo fa un maschio non sterilizzato in cerca della femmina per accoppiarsi, ma in mancanza di essa riversa la sua attenzione su di voi.
  • Scrolla le zampe anteriori e comincia a leccarsi: è l’ora della toelette. Essendo un animale molto pulito vi capiterà di vederlo fare più volte durante il giorno, soprattutto se ne avete più d’uno. In questo caso infatti i vostri conigli si dedicheranno anche a una pulizia reciproca per rafforzare il loro rapporto.    
  • Strofina il mento sugli oggetti o su di voi: sta marcando il territorio. Sotto il mento i conigli hanno una ghiandola che secerne sostanze odorose le quali servono da segnale per avvertire i consimili che quello è il loro territorio.

Foto © Fernbach Antal - Fotolia.com

Conigli aggressivi/distruttivi

Un coniglio che si comporta male, è aggressivo o distruttivo, e reagisce spesso con ringhi e morsi potrebbe essere stressato. Valutate se cure e stile di vita che gli imponete sono adatti a un coniglio, se avete introdotto novità troppo in fretta o sgradite, e se è il caso di dedicargli più attenzioni o di trovargli un compagno per evitare che si annoi durante il giorno.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI