Come educare un cucciolo di cane Amstaff

Guida Guida

Per crescere un cane di razza Amstaff ben equilibrato, occorre impartire il prima possibile una corretta educazione e socializzazione del cucciolo.  

Per crescere un cane di razza Amstaff ben equilibrato, occorre impartire il prima possibile una corretta educazione e socializzazione del cucciolo.  

Una delle razze di cani maggiormente di moda negli ultimi anni è l’Amstaff, un cane di grande potenza, muscoloso, agile e ben aggraziato.

Molte persone sono attratte dagli occhioni e dalla dolcezza dei cuccioli di Amstaff ma poi, una volta cresciuto, non sono in grado di gestirlo correttamente e di dedicargli il tempo necessario per farlo giocare e per fargli scaricare quotidianamente tutta l’energia di cui dispone.

C’è chi poi non si rivolge neppure ad allevatori seri e finisce per portarsi a casa un cane che proviene da una selezione non bene effettuata e che quindi può presentare problemi di salute oppure comportamentali.
 

Un po' di storia sugli Amstaff

L’ Amstaff, o meglio American Staffordshire Terrier, è una razza canina che trova la sua origine dai "Bull and terrier", i cani da combattimento nati dall’incrocio tra antichi Bulldog e Terrier a gamba lunga. L’Amstaff, che è classificato dalla FCI nel gruppo 3 come un Terrier di tipo Bull, cominciò a essere selezionato intorno al 1885 negli Stati Uniti d'America e in Canada.
 

Gli Amstaff sono pericolosi?

Al giorno d’oggi l’Amstaff è considerato un cane da compagnia a tutti gli effetti perché le selezioni da parte degli allevatori hanno comportato una svolta decisiva nel suo carattere, limandone l’aggressività originaria e ottenendo un cane dolcissimo che adora stare in famiglia e giocare con i bambini. Ne consegue che gli Amstaff non sono affatto pericolosi: è però necessario non dimenticare mai il suo passato da combattente, ragion per cui va impartita fin da subito un’educazione equilibrata ai cuccioli di Amstaff.

Foto Volodymyr Finoshkin © 123RF.com

Come educare e addestrare un Amstaff

Se non ben educato alla socializzazione fin da cucciolo, l’Amstaff può risultare rissoso con gli altri cani ma il tutto si può prevenire con un’educazione e un addestramento che utilizzi un metodo gentile.

Quando si porta a casa un cuccioli di Amstaff occorre essere chiari e impartire ordini semplici, usano un tono di voce risoluto e calmo.
Se ad esempio si decide che il cane non debba salire sul divano di casa, non si deve consentire uno strappo alla regola una volta ogni tanto: la coerenza è fondamentale per non creare confusione al piccolo Amstaff.

È altresì importante premiare e ricompensare il cucciolo con una carezza, un complimento o un croccantino ogni volta che il cane obbedirà a un ordine o si comporterà come desiderato.

Cuccioli di Amstaff: qualche consiglio in più

È consigliabile poi portare fin da subito il cane in una puppy class, in modo che possa incontrare altri cani e confrontarsi con cuccioli di altre razze, imparando a rispettare gli altri e a farsi rispettare: l'Amstaff, infatti, tende per indole a considerare inferiore qualsiasi altro esponente canino ed è questo il motivo per cui è importante fargli capire "l'uguaglianza canina" fin da cucciolo.

Foto: yurkovska / 123RF Archivio Fotografico

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI