Come educare il cane ai viaggi in auto

Guida Guida

I cani riescono a tirar fuori il peggio di sè quando viaggiano in automobile. Se non volete trasformare in un incubo ogni vostra gita o vacanza in sua compagnia, insegnategli subito un po' di buone maniere. Cominciamo a vedere come educarlo a salire e scendere con calma

Poter portare il proprio amico a quattro zampe sempre con sé è il sogno di tutti i proprietari di animali. Questo, però, presuppone che l’animale sappia comportarsi bene sui mezzi. E non è così scontato.

I cani, in particolare, sembrano dare il peggio di sé, soprattutto sull’auto privata.
I motivi sono tanti e tutti molto comprensibili. Intanto i cani non viaggiano in una gabbietta o in un trasportino come i gatti e altri pet.
La macchina inoltre per molti cani è come una proprietà estensione della casa in cui però gli è consentito di stare solo ogni tanto per andare dal veterinario o in vacanza una volta l’anno.
In loro c’è quindi tutta la frenesia della cosa nuova o della cosa “proibita” e l’agitazione o la gioia per la meta. Altri cani per contro soffrono di mal d’auto ed è quindi inevitabile che comincino ad agitarsi alla sola idea di partire se non li si aiuta con una terapia specifica per questo disturbo.

Abituare il cane a viaggiare fin da cucciolo
anche con brevi tragitti, senza scopo particolare se non appunto quello di fargli prendere confidenza col mezzo, di solito toglie parte della frenesia dovuta alla novità. Ma può non bastare a contenere l’agitazione e l’entusiasmo del nostro amico. 

Non c’è niente di peggio che viaggiare con un cane irrequieto o che mette in pericolo se stesso e i suoi padroni

Si rischia di distrarre chi guida, si innervosiscono gli altri passeggeri, compresi i bambini, e soprattutto si stressa il cane che esce molto male da un viaggio in cui si è agitato.

Vediamo quindi come insegnare al nostro cane a salire e scendere educatamente dall’auto.

Come insegnargli a salire

Per legge il cane deve viaggiare nel vano posteriore o nel bagagliaio, diviso da una rete o da una griglia.

  1. Portatelo quindi al guinzaglio accanto all’auto dalla parte da cui avrete deciso che dovrà stare e fatelo sedere.
  2. Aprite la portiera o il portellone e dategli il comando “fermo/resta”. Se tenta di entrare fatelo tornare indietro con calma, chiudete la portiera e ricominciate da capo fino a quando il cane imparerà a stare fermo davanti alla portiera aperta aspettando un vostro cenno.
  3. Quando siete pronti  dite “vai” e incoraggiatelo a salire, premiandolo con un bocconcino se lo fa senza tirare il guinzaglio.
  4. Ripetete l’esercizio molte volte, finché riuscirete a togliergli il guinzaglio mentre lui aspetta pazientemente l’ordine di salire.  

Come insegnargli a scendere

Ora arriva la parte più difficile: insegnare al cane a uscire dall’auto con la stessa diligenza

  1. Attaccate il guinzaglio al collare mentre il cane è in auto.
  2. Aprite la portiera o il portellone e dategli il fermo/resta. Se lo fa dategli il comando “vai” altrimenti ditegli un secco “no”, richiudete e ricominciate da capo.
  3. Premiatelo solo se scende dall’auto con calma, senza sovraeccitarsi o correre via per andare a giocare o a vedere dove lo avete portato.
  4. Se il cane si trova nel bagagliaio ed è quindi irraggiungibile dall’interno dell’auto, potrete mettergli il guinzaglio solo dopo aver aperto il portellone. In questo caso conviene dargli il comando “resta/fermo” prima di aprire il portellone, assicurandovi che il cane da dentro possa sentirlo chiaramente (spegnete autoradio). Quindi aprite il portellone e se rimane effettivamente al suo posto, mettetegli il guinzaglio e dategli il “vai”, altrimenti richiudete e ricominciate dal “resta”, ripetendo fino a quando lo farà bene.


Per le prime volte esercitatevi in un luogo non trafficato o in alternativa lasciando il guinzaglio attaccato al collare dopo che lo avete fatto salire. La tendenza di tutti i cani è infatti quella di fiondarsi fuori dall’auto prima che il padrone possa afferrare il collare, soprattutto se non sono stati addestrati al “resta” o non lo hanno ancora acquisito completamente. Ma questo vale solo per l’addestramento: non fate mai viaggiare il cane con guinzaglio attaccato, può essere pericoloso!

photo credit: mysza831 via photo pin cc

Anche in casa!

La stessa tecnica di addestramento può essere utilizzata anche per insegnare al vostro cane ad attendere che voi entriate in una stanza prima che lo faccia lui o ad aspettare a varcare la soglia di casa al rientro da una passeggiata. A voi tornerà utile mentre per il cane sarà come imparare un nuovo gioco e sarà comunque felice di compiacervi.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI