Pulci e zecche le malattie trasmissibili a cani e gatti

Guida Guida

Senza una efficace copertura antiparassitaria, i nostri amici a quattro zampe possono essere facilmente colpiti da pulci e zecche e contrarre malattie anche gravi. 

Senza una efficace copertura antiparassitaria, i nostri amici a quattro zampe possono essere facilmente colpiti da pulci e zecche e contrarre malattie anche gravi. 
Ti potrebbero interessare

Sono creature piccolissime, ma possono rivelarsi molto pericolose: pulci e zecche sono parassiti da temere perché trasmettono agli amici a quattro zampe malattie piuttosto gravi e talvolta possono colpire anche le persone. Effettuando però controlli periodici dal veterinario e sottoponendo il cane o il gatto a cicli di vaccinazioni e profilassi antiparassitarie è possibile tenere alla larga queste patologie.

Malattie trasmesse dalle zecche

Foto:cherokee4-123RF

Le zecche sono piccoli parassiti esterni della famiglia degli aracnidi, che si annidano sulla pelle dei mammiferi a sangue caldo di cui si nutrono per sopravvivere. Oltre a succhiare il sangue dell’animale, questi parassiti trasmettono però anche diverse patologie, tra le più note si possono ricordare la Malattia di Lyme o Borreliosi, la Babesiosi, l’Ehrlichiosi, la Tularemia e l’Anaplasmosi.

Malattia di Lyme

La Malattia di Lyme o Borreliosi è originata dal batterio spiraliforme, Borrelia burgdorferi che infesta le zecche. Si tratta di una zoonosi debilitante ma non mortale, che se non viene diagnosticata in tempo e curata correttamente, può causare problemi anche seri come paralisi facciale, artrite, palpitazioni e disordini neurologici.

Babesiosi

La Babesiosi o piroplasmosi è una malattia infettiva causata da un protozoo del genere Babesia che si insidia nella zecca e dunque, oltre a cani e gatti può colpire anche l’uomo. La sintomatologia è causata dalla distruzione dei globuli rossi con conseguente colorazione marrone dell’urina. Nella fase più acuta si manifestano perdita di peso, apatia, anemia e disfunzioni renali. Se non diagnosticata la malattia può condurre a morte che subentra per insufficienza cardiaca o epatica ed insufficienza renale.

Ehrlichiosi

Se non diagnosticata in tempo e curata anche l’Ehrlichiosi porta alla morte dell’animale che ne è colpito. Causata dal batterio Ehrlichia, questa malattia determina forti emorragie a mucose, pelle e articolazioni oltre che la presenza di sangue nell'urina e nelle feci.

Tularemia

Altra malattia trasmessa dalle zecche, ma talvolta anche dalle zanzare o dalle mosche, come la mosca cavallina, è la Tularemia, causata dal batterio Francisella tularensis. Di solito gli animali più colpiti da questa malattia sono i roditori, ma anche cani, gatti e persino gli esseri umani possono essere contagiati.

Anaplasmosi

Altra malattia trasmesse dalle zecche è l’Anaplasmosi, che può colpire non solo gli animali, ma anche le persone (zoonosi). L’origine di questa infezione è il batterio intracellulare Anaplasma che viene trasmesso dalla puntura di tre specie di zecche. Questa malattia determina alterazioni gastrointestinali, mialgia, febbre e mal di testa: nei soggetti con sistema immunitario debole si sviluppano sintomi più gravi.

Malattie trasmesse dalle pulci

Foto:sonymega-123RF

Le pulci sono parassiti esterni ematologi che possono essere vettori o ospiti intermedi di batteri e di virus zoopatogeni. Gli animali domestici, che non sono coperti da trattamenti specifici antiparassitari, possono facilmente essere infestati da pulci e contrarre malattie come la dermatite allergica da pulci, oppure la Tenia che provoca gravi problemi intestinali.

Foto apertura: adriano123.RF

Animali e cuccioli
SEGUICI