Non solo erba gatta: 6 erbe che fanno bene al tuo micio

Classifica Classifica

L’erba gatta è molto apprezzata dai gatti ma esistono anche altre erbe officinali che risultano molto utili per la loro salute. 

Quasi tutti i gatti del mondo sono attratti dall’erba gatta (Nepeta cataria) perché ha un effetto eccitante, quasi come una droga.

Come si usa l'erba gatta?

Al gatto basta annusarla, leccare le foglie e strofinarcisi contro per rimanerne inebriato. Tramite l'erba gatta è possibile inoltre preparare un infuso con la Nepeta cataria si possono lenire graffi e pruriti del micio.

Tuttavia esistono anche altre erbe molto apprezzate dai mici che hanno su di loro effetti davvero sorprendenti.

6. Valeriana (Valeriana officinalis)

La Valeriana, che solitamente sulle persone ha proprietà calmanti, sul micio ha invece effetti opposti. Questa erba dall’odore deciso costituisce un forte eccitante per il gatto: anche il micio più pigro diventa super attivo.

5. Menta piperita (Mentha x piperita)

 

L’olio essenziale di menta piperita associato a quello di mentuccia (Calamintha nepeta) e rosmarino (Rosmarinus officinalis) agisce come un repellente naturale contro parassiti e insetti: dunque se il micio si gratta spesso, si può frizionare il suo corpo con questo mix di oli per svolgere un’azione lenitiva e antiparassitaria.

4. Unghia di gatto (Uncaria tormentosa)

La radice e la corteccia dell’Uncaria tormentosa, meglio conosciuta come unghia di gatto, contengono alcaloidi fenolici dal forte potere cicatrizzante e antiacido, ecco perché viene impiegata per lenire il prurito associato alle allergie: di solito si prepara una tintura da frizionare sul corpo del micio.

3. Camedrio maro (Teucrium marum)

Quest’erba, conosciuta come “il timo dei gatti”, ha effetti simili all’erba gatta anche se risulta ben più blanda: può essere utile per ridurre lo stress nel micio e per rilassarlo. Il Camedrio maro ha anche un effetto curativo perché è in grado di lenire la tosse nei gatti e di disinfettare e cicatrizzare piccole ferite.

2. Idraste (Hydrastis canadensis)

L’Idraste, pianta erbacea originaria dell’America Settentrionale, può essere usata come un disinfettante naturale sui graffi e sulle ferite cutanee dei gatti. Inoltre, se combinata con una soluzione fisiologica, aiuta a ridurre il gonfiore degli occhi irritati del micio.

1. Radice di liquirizia (Glycyrrhiza glabra)

È amata dai gatti anche la radice di liquirizia che costituisce una una sorta di cortisone naturale e di anti-infiammatorio. Questa radice fa molto bene al gatto perché allevia problemi respiratori e digestivi ed è un validissimo aiuto nel contrastare disturbi al fegato.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Animali e cuccioli
SEGUICI