5 razze di gatti orientali

Classifica Classifica

Affettuosi, intelligenti, agili ed estremamente eleganti, i gatti orientali conquistano il cuore di sempre più appassionati. 

Dal continente asiatico provengono diverse razze di gatti dalle caratteristiche particolari: alcuni sono più conosciute di altre ma tutte sono ugualmente interessanti. Apprezzati per la loro bellezza e la personalità, i gatti orientali sono sempre più ricercati e ambiti dagli amanti dei felini.

Gatti orientali: le razze più famose

Tra le razze feline di gatti orientali i più famosi sono il Bobtail Giapponese, il Gatto Siamese e il Gatto Orientale ma non possono essere non menzionati anche il Gatto Ceylon, il Gatto Burmese e il Bombay e il Gatto Dragon Li.

Gatti orientali: il Bobtail Giapponese 

Tra le razze di gatti giapponesi, il Bobtail Giapponese è la più conosciuta, infatti è servita da modello per la realizzazione dei maneki neko, i famosi portafortuna. Affettuoso e curioso, il Bobtail Giapponese è un micio di taglia media con una coda molto corta, che misura appena 8-10 cm.

Gatti orientali: Gatto Siamese

Il gatto siamese orientale è un gatto di origine asiatica, in particolare del Siam cioè l’odierna Thailandia. Di tratta di un gatto di taglia media con zampe lunghe, corpo longilineo, testa triangolare e occhi a mandorla di colore blu intenso.

Gatti orientali: Gatto Orientale

Il Gatto Orientale è un micio dal corpo snello con grandi orecchie, naso lungo e dritto e occhi chiari. Il carattere del gatto orientale è imprevedibile, determinato, socievole e giocherellone. Il prezzo del gatto orientale dipende dal tipo di mantello: per un Oriental Shorthair si possono spendere circa 800 euro mentre per un Oriental Longhair il costo è di circa 1500 euro.

Gatti orientali: Gatto Ceylon

Agile, slanciato e di taglia media, il Gatto Ceylon è una razza naturale che si è sviluppata spontaneamente nell'isola di Sri Lanka e che ha mantenuto un carattere estremamente docile e affettuoso.

Gatti orientali: Gatto Burmese

Longevo, attivo e socievole, il Gatto Burmese si divide in Burmese americano ed europeo: il primo è soprattutto di colore marrone scuro mentre l’europeo può avere vari colori come il fulvo e il grigio blu. 

Animali e cuccioli
SEGUICI