special

Casa dolce tana: alimentazione, cura e divertimento del Pet

Dai consigli per la cura di Micio e Fido ai migliori giochi per stimolare curiosità e fantasia dei tuoi amici a quattro zampe, passando per i suggerimenti per una sana alimentazione. Trucchi e segreti per gli amanti dei pet.

Vai allo speciale
Pet Tips

Con o senza acqua? Come lavare il gatto. In 4 mosse

Anche se i gatti amano curare da sé la loro igiene, ogni tanto un bagnetto è necessario: ecco come lavare il tuo micio in 4 semplici mosse.

Anche se i gatti amano curare da sé la loro igiene, ogni tanto un bagnetto è necessario: ecco come lavare il tuo micio in 4 semplici mosse.

I gatti curano moltissimo la propria igiene, leccandosi spesso il mantello, le zampine e le parti intime: tuttavia, alcune volte, è davvero necessario fargli un bel bagno perché sono entrati in contatto con sostanze maleodoranti o appiccicose. Fare il bagno al gatto, se non è abituato, può risultare difficile ma non è impossibile se seguirai questi semplici quattro passaggi.

1. Prepara il gatto al bagno

Dando per scontato che tu abbia abituato il tuo micio sin da cucciolo ad essere toelettato, inizia a prepararlo tagliandogli le unghie e, soprattutto, spazzolandogli il pelo in modo da rimuovere tutti i nodi e i grovigli. Effettua tutte queste azioni con estrema rilassatezza in modo da mantenere calmo il gatto.

2. Invoglia il gatto a fare il bagno

Sia che tu decida di lavare il tuo gatto nella vasca da bagno o nel box doccia o in un catino, rendi il tutto sicuro: chiudi la porta del bagno in modo che il micio non possa scappare e disponi diversi asciugamani a terra perché bagnerai ovunque. Inoltre invoglia il gatto a entrare nella vasca introducendo dei giocattoli galleggianti che possono accendere la sua curiosità e distrarlo da quanto sta per accadere.

3. Scelta dello shampoo

Scegli uno shampoo specifico per gatti e inizia a insaponarlo dolcemente: parti dal collo e procedi fino alla coda, massaggiando lo shampoo nella direzione del pelo. Lava bene anche la zona delle zampe e della pancia. Stai attenta a non far entrare lo shampoo negli occhi, nel naso, nella bocca e nelle orecchie del gatto. Per pulirgli il muso usa solo un panno inumidito, così eviterai di provocargli irritazioni. Infine risciacqua bene lo shampoo assicurandoti che non ne rimanga traccia alcuna.

4. Asciugatura

Inizia ad asciugare il gatto tamponando con un asciugamano il pelo: premi delicatamente in modo da assorbire più acqua possibile dal mantello del micio. Quindi avvolgilo nell'asciugamano e strofina dolcemente e, se necessario, usa più asciugamani asciutti: Quando ti accorgerai che il gatto è solo umido, completa l’asciugatura usando un phon a bassa potenza ed evitando aria troppo calda.