Che cos'è e come si cuoce il sorgo

Guida Guida

Cereale di origine africana, è privo di glutine e particolarmente versatile: scopriamo cos’è il sorgo e come si usa in cucina.

Cereale di origine africana, è privo di glutine e particolarmente versatile: scopriamo cos’è il sorgo e come si usa in cucina.

Alla grande famiglia dei cereali appartiene anche il sorgo. Di antiche origini, proviene dall’Africa e da noi viene coltivato, oggi, prevalentemente nel Centro Italia. Si ricava da una pianta, il Sorghum vulgare Pers e si presenta sotto forma di piccole palline tonde. Nonostante del cereale esistano numerose varietà tra le quali il sorgo rosso, è quello bianco ad essere prevalentemente consumato in cucina.

Le proprietà del sorgo, cereale senza glutine

Senza glutine - è quindi concesso nell’ambito dell’alimentazione dei celiaci - è ricco di numerose altre qualità che lo rendono, di fatto, un alimento prezioso. Tra le proprietà del sorgo l’alto contenuto di fibre (circa l’80% del suo totale) e un discreto quantitativo di proteine.

>>>LEGGI ANCHE: Biscotti senza glutine: cookies con gocce di cioccolato

L’indice glicemico del sorgo, di contro, è piuttosto alto. In quanto alle calorie, ne contiene 320 per 100 gr di prodotto: non si discosta poi molto da grano, riso e orzo. Ha un sapore delicato, un alto potere saziante ed è povero di grassi. Tra le controindicazioni, può dare fastidio a chi abbia problemi di intestino delicato.

Sorgo: come si usa in cucina

Cuocere il sorgo non richiede particolari attenzioni e si può fare sia previo ammollo in acqua fredda per almeno un’ora, che anche senza, specie nel caso del sorgo decorticato. Il tempo di cottura si aggira sui 40 minuti abbondanti in acqua bollente.

Foto: fotointeractiva @123rf.com

Una volta scolato si può utilizzare, così come tutti i cereali, in svariate preparazioni sia dolci che salate.

Le ricette col sorgo

Oltre che in ricette africane semplici e complesse, il sorgo bianco è ottimo all’interno di primi piatti quali risotti, in preparazioni calde quali zuppe e minestre o in insalate adatte alle stagioni più calde, nelle quali lo si può accompagnare con verdure e legumi.
In commercio esistono prodotti già pronti a base di sorgo come la farina, utile nella preparazione di pane, torte e biscotti, o la pasta, pronta da cuocere. C’è poi anche il malto di sorgo, ampiamente usato nella preparazione della birra artigianale.

Cucina e ricette
SEGUICI