Dolci

Gubana, la ricetta del dolce tradizionale friulano

  • Difficoltà

    media

  • Categoria

    Dolci

  • Porzioni

    8

  • Tempo preparazione

    30 min

  • Tempo cottura

    50 min

  • Tempo totale

    80 min

  • Cucina

    Italiana

  • Cottura

    Forno

Sua maestà la gubana friulana, la ricetta del ricco dolce tipico e tradizionale di Natale.

Sua maestà la gubana friulana, la ricetta del ricco dolce tipico e tradizionale di Natale.

Quella della gubana è la ricetta di uno dei dolci friulani tipici del periodo natalizio. Simile al presnitz triestino – dal quale differisce per la forma e lo spessore della pasta - si tratta di un lievitato ricco come solo i dessert natalizi sanno essere, che viene farcito con una vasta selezione di frutta secca.

E’ un piatto friulano parecchio antico. A tal proposito, famosa è la gubana di Vogrig (nome della panetteria dell’omonimo Cavaliere Attilio e della moglie, che iniziarono a realizzare e far conoscere la gubana anche al di fuori dei confini friulani già a partire dagli anni '60). Scopriamone di più.

Che cos’è la gubana? 

La gubana artigianale si presenta come una chicciola di pasta dolce lievitata del diametro di circa 20 cm. La farcia è ricca come non mai e prevede, tra l'altro, noci e pinoli, uvetta, scorza di limone e grappa. Il suo nome deriva probabilmente dal termine guba, che significa piega, proprio quella alla quale la pasta viene sottoposta per ottenere la tradizionale forma.

La storia della gubana 

La torta gubana nasce nelle Valli del Natisone: qui c'è ancora oggi l'usanza di confezionarla in occasione delle più importanti ricorrerenze e festività. Le prime tracce nella storia si registrano nel 1409, anno nel quale il dolce compare tra le 72 portate servite dal comune di Cividale in onore di Papa Gregorio XII. Oggi, oltre che apprezzato dolce, costituisce quasi un bene culturale, un po’ come il tipico prosciutto friulano.

Simbologia della gubana 

La gubana viene diffusamente realizzata sia in occasione delle sagre di paese che di matrimoni, battesimi e date significative. Interessante è la simbologia ad essa legata. E' simbolo di ospitalità, la stessa che viene ancora oggi conservata e tramandata dalla cultura arcaica slovena.

Gubana, la ricetta della nonna 

Così come per tutte le ricette della tradizione, anche per quella di questa torta friulana non esiste un unico modo di prepararla. Alcune versioni prevedono che venga bagnata con la grappa, altre l’aggiunta del cioccolato al ripieno. Una curiosità riguarda la gubana goriziana, che a differenza di questa ha un involucro di pasta sfoglia. Ecco come prepararne una tipica versione della nonna.

La ricetta della gubana

Ingredienti

  • Per la pasta:
  • 600 g di farina
  • 300 ml di latte
  • 180 g di zucchero
  • 15 g di lievito di birra fresco
  • 1 uovo e 1 tuorlo
  • 150 g di burro a temperatura ambiente
  • 1 cucchiaino di sale
  • scorza grattugiata di un limone bio
  • Per il ripieno:
  • 200 g di uvetta
  • 100 g di zucchero
  • 120 gr di noci
  • 80 gr di nocciole
  • 30 g di pinoli
  • 50 ml di rum
  • 40 g di burro
  • 50 g di scorza d'arancia candita
  • 80 g di biscotti secchi
  • 40 g di amaretti schiacciati
  • 30 g di cacao amaro in polvere
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1 uovo (facoltativo)

Ricetta della gubana friulana

  1. Preparate la pasta: versate nella ciotola di una planetaria la farina, il latte, lo zucchero e il lievito.
  2. Unite uovo e tuorlo e burro morbido, poco alla vota.
  3. Ottenuto un impasto omogeneo aggiungete anche gli ingredienti rimasti e lavorate fino a quando non saranno bene amalgamati.
  4. Prendete l'impasto, create una palla, coprite la ciotola con della pellicola e fate lievitare fino al raddoppio del volume (circa un’ora o un’ora e mezza).
  5. Nel frattempo preparate il ripieno: fate tostare la frutta secca in una padella.
  6. Frullatela in un mixer insieme a tutti gli altri ingredienti (tranne l’uovo), fino ad ottenere una pasta densa.
  7. Stendete l‘impasto con un mattarello ad uno spessore di 1/2-1 cm e distribuite il ripieno sulla superficie lasciando liberi i bordi per 2 cm.
  8. Arrotolate dal lato più lungo e create un salsicciotto, modellatelo ottenendo una chiocciola e fatela lievitare in un luogo caldo per circa un'ora.
  9. Spennellatela con l’uovo sbattuto e fate cuocere a 180° C per 40-50 minuti, fino a quando sarà diventata dorata.

Come conservare la gubana 

La gubana va conservata in un contenitore a chiusura ermetica o avvolta in un canovaccio pulito a temperatura ambiente. Dura per 2-3 giorni, purché non sia posta in luoghi troppo caldi.

Tuttavia, si consiglia di tenerla al tiepido un paio di ore prima di consumarla, affinché sprigioni al meglio i suoi odori e sapori.

Come abbinare la gubana 

Secondo la tradizione, la gubana va irrorata con un alcolico prima di essere servita. Questo può essere lo Slivovitz, ovvero un'acquavite ricavata dalle prugne parecchio amata in Friuli.

In alternativa va bene anche un vino liquoroso da fine pasto.

Come fare la gubana con il bimby

Come è ovvio dedurre, la gubana si può fare anche con il Bimby, che può facilitare di gran lunga il lavoro. Per realizzarla bisogna prima preparare l’impasto versando nel boccale lievito e latte e azionando 30 sec. /vel 2. Quindi unire tutti gli altri ingredienti e lavorare 4 minuti a velocità Spiga. Effettuata questa operazione, mentre si attende la lievitazione, si può realizzare la farcia tritando tutti ingredienti del ripieno e proseguire come descritto prima.

Foto apertura: barbamauro - 123RF

ti potrebbe interessare