special

Grana Padano D.O.P.: il sapore unico dell'alta qualità

Un viaggio alla scoperta delle molteplici caratteristiche del Grana Padano DOP, un nome che racchiude un universo di peculiarità uniche al mondo. Partiamo dalla parte più gustosa per scoprire le sue caratteristiche organolettiche, passando per le diverse stagionature e per arrivare al modo in cui questo incredibile alimento possa essere versatile in cucina, proprio perché adatto ai piatti e ai palati più diversi, anche a quelli di coloro che soffrono di intolleranza al lattosio.

Vai allo speciale
Abc della cucina

Cucina sana e di qualità: ecco perché utilizzare prodotti DOP

L'Italia, tra i paesi europei, è quello con il maggior numero di prodotti agroalimentari a denominazione di origine e a indicazione geografica riconosciuti dalla UE. Perché preferirli?

L'Italia, tra i paesi europei, è quello con il maggior numero di prodotti agroalimentari a denominazione di origine e a indicazione geografica riconosciuti dalla UE. Perché preferirli?

Quando si parla di cucina sana ci si riferisce, sempre più spesso, alla fondamentale scelta della materia prima: ovvero a quegli alimenti che, in virtù delle qualità legate alla loro provenienza, possono davvero fare la differenza sulla tavola o all’interno di una ricetta.

In Italia poi, se si parla di qualità, le assolute eccellenze legate alla regionalità di alcuni cibi rendono il panorama di prodotti vario e prezioso. Non è un caso che esistano dei prodotti qualitativamente così strettamente legati alla loro zona d’origine da venire tutelati con appositi marchi garantiti da consorzi di riferimento.

DOP e IGP sono, ad esempio, due tipologie di riconoscimento di un prodotto alimentare che permettono di associarlo alla sua origine geografica: i prodotti che abbiano specifiche caratteristiche come il territorio di produzione, il clima, le tecniche di produzione, o l’artigianalità, possono essere contraddistinti da uno di questi marchi.

Si intende, per IGP, l’Indicazione Geografica Protetta che riconosce una particolare specialità alimentare in relazione a un territorio preciso. Per ottenere questo riconoscimento almeno una fase di produzione o elaborazione del prodotto deve avvenire in un’area specifica, ovviamente nel rispetto della ricetta originale.

Si intende, per DOP, la denominazione d'origine protetta: il nome che serve a designare un prodotto agricolo o alimentare le cui caratteristiche sono dovute essenzialmente ad una specifica area geografica di origine.
L’origine rende unici quei fattori naturali e umani che condizionano la produzione e l’elaborazione del prodotto che avviene in una zona geografica delimitata.

I prodotti DOP e IGP riportano, sull’etichetta, alcune informazioni obbligatorie per legge, quali la denominazione e il simbolo DOP o IGP con la dicitura “certificato da organismo di controllo Autorizzato dal Mipaaf/ ministero delle politiche agricole Alimentari e forestali”, il nome del soggetto autorizzato ad utilizzare la denominazione e, il logo del consorzio.

Va da sé che i prodotti che ottengono la DOP e l’IGP siano prodotti italiani di eccellenza, con caratteristiche nutrizionali ed organolettiche uniche: tra i molti prodotti DOP si contano l’Aceto Balsamico di Modena, il formaggio Asiago, il Culatello di Zibello, la Finocchiona, il Gorgonzola e moltissimi altri prodotti frutto della tradizione culinaria italiana.

Tra i prodotti di eccellenza a marchio D.O.P. a cui è difficile pensare di rinunciare c’è il Grana Padano, il prodotto DOP italiano più consumato al mondo. Questo formaggio della tradizione, dalla caratteristica pasta dura e finemente granulosa, beneficia di un processo di maturazione compreso tra i 9 e oltre 20 mesi (nel caso del Grana Padano Riserva).

Il Grana Padano DOP contiene proteine ad elevato valore biologico, sali minerali, vitamine e pochi grassi: è l’ingrediente ideale all’interno di un’alimentazione sana, o all’interno di ricette tipiche e regionali. Cosa sarebbe il classico risotto della tradizione culinaria lombarda senza Grana Padano DOP?

Sulle forme di Grana Padano DOP il marchio a fuoco attesta la genuinità del prodotto ma anche sulle confezioni di formaggio grattugiato o in porzioni la presenza del marchio in versione grafica attesta l’autenticità del prodotto.
Persino nel caso del formaggio grattugiato il logo è l’attestato che il formaggio sia stato grattugiato nella zona di produzione.

L'Italia è il Paese europeo con il maggior numero di prodotti agroalimentari a denominazione di origine e a indicazione geografica riconosciuti dall'Unione europea. Un'ulteriore dimostrazione della grande qualità delle nostre produzioni, ma soprattutto del forte legame che lega le eccellenze agroalimentari italiane al territorio di origine.

I prodotti D.O.P. vanno tutelati e apprezzati per la loro unicità e fanno parte di un patrimonio da continuare a preservare.