Ricette col Bimby: vellutata di zucca e carote

Video Video
La ricetta segreta della vellutata di zucca e carote fatta col Bimby di Francesca Senette: un piatto veloce, sano, gustoso e ricco di nutrienti preziosi!

Una vellutata di zucca preparata col Bimby: una minestra colorata perfetta per l'autunno perché capace di portare un po' di calore (e colore in tavola).

A illustrarci la ricetta della crema di zucca e carote col Bimby è Francesca Senette, mamma di due splendidi bambini. Francesca ama cucinare cose sane, buone e soprattutto capaci di incontrare il gusto dei piccoli di casa.

I suoi figli infatti, non amano particolarmente la zucca, ma Francesca ha trovato un modo per cucinarla in modo particolarmente sfizioso: tra le ricette con la zucca, infatti, la più amata dai bimbi è senza dubbio la vellutata che, con il suo colore arancione brillante, attira la loro attenzione e fa centro!

La zucca, poi, è ottima per i bambini: è ricca di vitamina A e carotene, che contrastano contrastano l’obesità infantile e il rischio di diabete.

E allora andiamo a scoprire la ricetta di questa zuppa di zucca e carote. Partiamo dagli ingredienti!

Gli ingredienti della vellutata di zucca e carote col Bimby

  • 1 cipolla
  • 40 gr di olio extra vergine di oliva 
  • 800 gr di zucca
  • 200 gr di carote
  • 800 gr di acqua


La ricetta della vellutata di zucca e carote col Bimby

  • Taglia a pezzi la zucca e le carote.
  • Trita la cipolla nel boccale per 2 secondi a velocità 6-7.
  • Aggiungi la zucca e le carote e lascia andare per 5 minuti a 100 gradi con velocità 1.
  • Adesso aggiungi l’acqua (800 ml) e lascia cuocere altri 20 minuti sempre a 100 gradi e con velocità 1.
  • Ora passiamo a una velocità 7 per 15 secondi, solo per omogenizzarla. 
  • Versate la vostra vellutata nella zuppiera e aggiungete un filo d'oolio a crudo.

Et voilà ... In 20 minuti la vellutata di zucca e carote è cotta e pronta per essere mangiata!

Molti usano il dado confezionato per la vellutata ma è un alimento che Francesca ha totalmente eliminato dalla sua cucina: è ricco di conservanti, contiene glutammato, il che lo rende decisamente controindicato.

Ma se come lei, comprate verdura solo di stagione e principalmente biologica non avrete bisogno di nulla per insaporire i vostri piatti.

Insomma, se la materia prima è buona, il dado non è necessario

CREDITS

Regia, Operatore e Montaggio: Maurizio Poletti
Autore: Valentina Mele
Dop: Claudio Lucca

Cucina e ricette
SEGUICI