Cos'è e come funziona la cosmesi naturale

Guida Guida

Può il make-up essere biologico? Sì, e si può produrre in casa!

Può il make-up essere biologico? Sì, e si può produrre in casa!

Cosa significa scegliere la cosmesi naturale? On-line esistono tante ricette per preparare "in casa" i cosmetici, ma funzioneranno? Queste e molte altre domande ruotano attorno al mondo dei cosmetici naturali, mai abbastanza conosciuto.

Un cosmetico naturale è un prodotto con elevate quantità di prodotti naturali, come aromi e olii. Questa caratteristica li contraddistingue per la loro qualità e le doti anallergiche. Anche i cosmetici possono essere biologici, se sono realizzati con materie prime selezionate e coltivate in modo completamente naturale, secondo la legislazione corrente.

Fa parte della certificazione biologica dei cosmetici anche la certezza che non siano testati su animali: il make-up biologico è contro la vivisezione. La loro produzione prevede inoltre l'impatto meno invasivo possibile sull'ambiente.

Creme viso, deodoranti, dentifrici e tutti i prodotti cosmetici che utilizziamo per l'igiene personale possono essere prodotti da noi: all'inizio si può sperimentare un po', ma è facile che, una volta iniziato, l'abitudine non si perda nel tempo.

Inizieremo da noi stessi per passare alla formulazione di prodotti ad hoc per gli amici e i parenti: se c'è la passione, quella dei cosmetici home-made può diventare un vero hobby.

Come si prepara una crema idratante naturale per il viso?

Cominciamo dalla crema idratante per il viso: la nostra video guida vi illustrerà passo-passo come prepararla in casa.

Bastano dello yogurt, olio extra vergine di oliva e olii essenziali.

La crema viso così preparata, va usata immediatamente e non può essere conservata. Se invece acquistiamo nei negozi i cosmetici naturali, questi dureranno di più, ma dovremo avere cura di conservarli con attenzione: leggere le indicazioni sul flacone è sempre buona cosa, perché se i nostri cosmetici naturali non contengono conservanti chimici, potrebbero avere bisogno di una conservazione al fresco, magari in frigorifero.

Foto © vladimirfloyd - Fotolia.com

Sodium Lauryl Sulphate

Il Sodium Lauryl Sulphate è una sostanza tensioattiva che genera schiuma e che viene utilizzata soprattutto nello shampoo. Se sull'etichetta è presente subito dopo l'acqua, meglio evitare il prodotto che lo contiene, perché la sua concentrazione sarebbe davvero eccessiva.

Ecologia e ambiente
SEGUICI