Concepimento e gravidanza

Come assumere ferro in gravidanza

Durante la gestazione, il ferro ha una funzione molto importante: ecco cosa fare per assumerlo nella giusta quantità.

   

Durante la gestazione, il ferro ha una funzione molto importante: ecco cosa fare per assumerlo nella giusta quantità.

   

Tra le raccomandazioni che più spesso si sente rivolgere una donna durante i mesi di gravidanza, c’è quella di osservare un’alimentazione sana e bilanciata, facendo particolare attenzione ad assumere alcune sostanze, in modo particolare il ferro.

 

Il ferro è un minerale importantissimo per l’organismo perché permette di sintetizzare l’emoglobina contenuta nei globuli rossi.

Il ferro nel sangue, in gravidanza e soprattutto nel terzo trimestre di gestazione, è fondamentale: a causa della maggiore diluizione del sangue, il fabbisogno di questo minerale aumenta.

Una sua carenza, infatti, potrebbe portare a sviluppare unanemia sideropenica, una forma di anemia molto diffusa nel mondo e caratterizzata proprio dalla mancanza di ferro nell’organismo.

I sintomi della carenza di ferro in gravidanza

I sintomi della carenza di ferro in gravidanza possono essere di varia natura: pallore, spossatezza, tachicardia e mancanza di appetito sono comunque tra i più frequenti.

I rischi per il bambino

La carenza di ferro durante la gravidanza comporterebbe rischi anche per il bambino, che potrebbe nascere sottopeso, con un parto pretermine, o ancora, essere maggiormente soggetto a malattie di tipo cardiovascolare.

Nel caso in cui nella mamma venissero evidenziati livelli troppo bassi di ferro, sarà il ginecologo a suggerire eventuali integratori, in abbinamento a una dieta adeguata.

Spossatezza in gravidanza

Ecco, per esempio, quali sono gli alimenti da prediligere per fare una buona scorta di ferro.

  • Sicuramente la carne rossa, evitando naturalmente gli eccessi e portandola a tavola solo se ben cotta.
  • La frutta secca, come mandorle pistacchi e nocciole.
  • I legumi, in modo particolare lenticchie e ceci.
  • E, per le più golose, anche il cioccolato fondente: basterà limitarsi ad un quadratino al giorno e il cacao sarà un valido alleato per assumere ferro.

Infine, è importante ricordare che per un migliore assorbimento di ferro da parte dell’organismo è fondamentale abbinare questi cibi a fonti di acido ascorbico, ovvero di Vitamina C.

 

Via libera dunque ad agrumi, kiwi e vegetali a foglia verde.

 

Foto di apertura Fotolia.com