Consigli in più

Zona rossa, cosa si può fare con i bambini?

Le regioni in zona rossa hanno limitazioni più stringenti rispetto a quelle in zone arancioni e gialle: ecco cosa si può fare. 

Le regioni in zona rossa hanno limitazioni più stringenti rispetto a quelle in zone arancioni e gialle: ecco cosa si può fare. 

La zona rossa viene istituita nei territori e nelle regioni in cui il contagio da coronavirus corre velocemente e con più potenza. Ormai adottata stabilmente l’ordinanza del Ministero della Salute che gestisce aperture e chiusure proprio sulla base dei colori assegnati alle regioni, è importante capire dunque cosa si può fare e cosa no nelle zone rosse, soprattutto con i bambini.

Zona rossa e bambini: guida alle regole del nuovo dpcm

Sul fronte spostamenti, in zona rossa è possibile rimanere nei dintorni della propria abitazione, proprio come durante il lockdown di primavera, ma è possibile andare in giardini e parchi giochi a patto che la sorveglianza sia continua e si evitino assembramenti, non solo tra bambini ma anche tra i genitori che li accompagnano. Obbligatoria anche la mascherina per i bambini che hanno più di 6 anni.

Passeggiate o giri in bicicletta all'aria aperta sono consentiti, a patto di nuovo di rimanere nei dintorni della propria abitazione e di rispettare gli obblighi su assembramenti, distanza e mascherine. Divieto di incontrare amici e parenti, anche se in caso di necessità ci sono regioni che consentono di accompagnare i bambini dai nonni. Si parla dunque di motivazioni legati al lavoro e alla salute, che devono comunque essere accompagnate dall’auto certificazione.

Attività consentite in zona rossa durante il coronavirus

Le scuole restano aperte sino alla seconda media anche nelle regioni rosse. Sono dunque consentiti gli spostamenti necessari ad accompagnare i bambini che possono andare a scuola.

Infine, la gestione dei bambini in caso di coppie separate: sono consentiti gli spostamenti per raggiungere l’altro genitore o quello l’affidatario e per riportarli a casa, anche se si è in comuni differenti. 

Foto apertura: Andrey Kiselev-123RF