Ninna nanna per bambini: ecco perché fa bene (non solo al sonno)

Guida Guida

Le ninne nanna per bambini non sono utili soltano a farli dormire, ma stimolano anche il loro sviluppo psicomotorio. 

Le ninne nanna per bambini non sono utili soltano a farli dormire, ma stimolano anche il loro sviluppo psicomotorio. 
Ti potrebbero interessare

Non importa essere intonate o conoscere a menadito canzoni per bambini: la ninna nanna per bambini non è utile soltanto per far dormire serenamente il proprio figlio e per sedare anche i bimbi più capricciosi, ma hanno moltissimi altri benefici.

Quello in cui si canta una ninna nanna è infatti un momento in cui il rapporto tra madre e figlio si rinsalda, grazie all’intimità che si crea sussurrando filastrocche o una ninna nanna di Natale mentre si culla il bambino. Le ninne nanna aiutano a rinsaldare il legame madre-figlio, e contribuiscono a un buon sviluppo psicomotorio del bambino, fungendo anche da “anti stress” per la mamma.

Il bambino, inoltre, ritrova nella voce della mamma un punto di riferimento, e sviluppa sicurezza e familiarità, sentendosi al sicuro, protetto e amato.

La voce femminile, infatti, ha alcune caratteristiche peculiari, che stimolano particolari sensazioni nel piccolo: modulata naturalmente su toni alti e morbidi, stimola serenità e intimità, diventando una sorta di dialogo sonoro in cui a parlare sono le emozioni, più che le parole, rafforzando il legame.

Via via che il bimbo cresce, inoltre, le ninne nanna possono diventare anche un valido strumento per insegnargli nuove parole e stimolare l’intelligenza musicale.

Foto apertura: Natalii Sdobnikova - 123RF

Genitori e bambini
SEGUICI