special

Professione influencer

Chi sono gli influencer più pagati, quanto guadagnano, come diventare un influencer di successo. Facciamo chiarezza (una volta per tutte). 

Vai allo speciale
Fun Tips

Come diventare influencer Amazon e guadagnarci

Come funziona il programma di affiliazione, quanti follower servono e le cifre che è possibile ottenere a fine mese. Le cosa da sapere.

Come funziona il programma di affiliazione, quanti follower servono e le cifre che è possibile ottenere a fine mese. Le cosa da sapere.

L’esistenza delle beauty influencer è nota a tutti. Ciò che molti molti non sanno, invece, è che grazie a un programma avviato nel 2017 dal gigante dell’e-commerce esistono anche gli influencer di Amazon. Ecco le cose da sapere su questa attività (comprese le possibilità di guadagno).

Chi è e cosa fa l'Amazon influencer 

Il concetto è tutt’altro che nuovo: chi partecipa al programma Amazon influencer diventa testimonial di alcuni prodotti, promuovendoli sui propri canali social, e porta poi a casa una commissione per ogni transazione andata a buon fine. Insomma, quello che già fanno gli influencer (a proposito, ecco come diventare influencer). 

Come diventare un Amazon influencer

La possibilità di diventare influencer fa parte del programma di affiliazione Amazon, che già permette di guadagnare attraverso gli acquisti effettuati attraverso link presenti sul proprio sito/blog/social. Diventare Amazon influencer è facile: basta infatti disporre di un account YouTube, Instagram, Twitter o Facebook, a cui collegare quello di Amazon. L’unica altra operazione da fare è iscriversi nella pagina relativa al programma. Se il profilo risulta idoneo, si può cominciare a promuovere i vari prodotti nell’ambito del programma Amazon influencer.

Come funziona il «programma influencer» di Amazon

Dopo aver accettato i termini dell’accordo, gli influencer procedono alla creazione del proprio negozio virtuale all’interno del sito (una volta selezionati, ricevono una propria url personale sul dominio Amazon): non è necessario mettere in vendita prodotti che effettivamente si possiedono, ma solo creare una vetrina con quelli che si intende appunto promuovere, scelti in completa autonomia. Quanto ai metodi, si possono utilizzare dirette streaming, immagini con articoli acquistabili e video. Per ogni acquisto effettuato e andato a buon fine tramite la pagina personale su Amazon, c’è una commissione.

I requisiti: quanti follower avere 

Per l’approvazione da parte di Amazon serve una buona base di “seguaci”, ma non esiste un numero di followers minimo dichiarato dal gigante dell’e-commerce. Si tratta dunque di un’attività adatta anche ai cosiddetti micro influencer, cioè quella categoria di persone che sui canali social vanta tra i mille e i 20 mila follower, molto apprezzate per la fiducia che riescono a ispirare nella loro community di riferimento.

Quanto guadagna un Amazon influencer

Per quanto riguarda i guadagni di un Amazon influencer, le commissioni variano a seconda della categoria dell’oggetto venduto. Spaziano infatti dall’1% di elettronica e computer al 10% di moda e handmade: con una strategia di promozione dei vari prodotti ben studiata, c’è chi riesce a guadagnare anche 1500 euro al mese.