Chi è Olga Tokarczuk, premio Nobel per la Letteratura 2018

Notizia Notizia

Le cose da sapere su Olga Tokarczuk, la 15esima scrittrice della storia premiata con il Nobel.  

Il 2019 è l’anno del doppio Nobel per la Letteratura. Il riconoscimento relativo all’anno in corso è andato allo scrittore austriaco Peter Handke, mentre quello del 2018 – in sospeso a causa dello scandalo molestie che aveva coinvolto l’Accademia svedese - è stato consegnato alla scrittrice polacca Olga Tokarczuk «per la sua immaginazione narrativa che con passione enciclopedica rappresenta il superamento dei confini come una forma di vita».

Chi è Olga Tokarczuk

Nata a Sulechów nel 1962 e laureata in psicologia all’Università di Varsavia, Tokarczuk è conosciuta, oltre che per le sue opere (una dozzina), per il suo impegno nella tutela dell’ambiente e per la sua posizione critica nei confronti del governo conservatore polacco. È 15esima scrittrice premiata con il Nobel: tra le altre, ci piace ricordare la nostra, indimenticabile, Grazia Deledda.

«I miei libri sono molto “locali” perché la loro azione si svolge in piccole località in Polonia e riguardano questa nostra piccola parte di mondo. Tuttavia, possono essere letti come storie universali, importanti per le persone di tutto il mondo», ha dichiarato la scrittrice.

Gli altri premi

Il premio Nobel è il culmine di una carriera ricca di successi e di riconoscimenti: Podróż ludzi księgi, suo romanzo di debutto pubblicato nel 1993, è stato premiato al Concorso letterario dell'Associazione degli editori polacchi come migliore opera prima di narrativa. Nel 1997 ha ricevuto il premio della Fondazione Kościelski con il romanzo Nella quiete del tempo che, tradotto in diverse lingue, le ha permesso di farsi conoscere nel mondo e diventare una delle più autorevoli rappresentanti della letteratura polacca del suo tempo.

Nel 2008 ha ottenuto il premio polacco Nike con il romanzo I vagabondi (per il quale, nel 2018, ha anche conquistato il prestigioso Man Booker International Prize), e nel 2015 il Premio internazionale del ponte tedesco-polacco per il suo impegno nella promozione della pace. 

Lo scandalo

Al centro dello scandalo del 2018 c’era Jean-Claude Arnault, marito di una giurata, accusato da 18 donne di molestie. Personalità di spicco della scena culturale svedese, pare ricevesse sovvenzioni da parte dell’Accademia e si vantasse di esserne il 19esimo membro. Sembra inoltre che svelasse ai suoi amici i nomi dei premi Nobel: è stato condannato a due anni di prigione e al pagamento di una multa.

Foto apertura: Facebook Olga Tokarczuk

Hobby e tempo libero
SEGUICI