Cartapesta: come realizzare un impasto perfetto

Guida Guida

Usata per creare lavori di bricolage e sculture, la cartapesta è un materiale semplice da realizzare: ecco come fare un impasto perfetto. 

Con la cartapesta si possono realizzare molte creazioni: non a caso gli antichi greci la utilizzavano per realizzare le maschere indossate dagli attori durante le commedie in teatro.

Questo materiale, ottenuto con elementi semplici, ha dunque origini antichissime e permette di realizzare qualsiasi cosa la tua creatività desideri: piccoli soprammobili, maschere, statue e tanto altro ancora.

Per ottenere creazioni di ottima fattura con la cartapesta è però necessario realizzare un impasto perfetto.

Il materiale di base che serve per realizzare la cartapesta è davvero facile da recuperare e non costa praticamente nulla: servono infatti la carta di giornale, la colla vinilica e l’acqua.

Per ottenere un risultato più liscio ed omogeneo conviene tagliare con le forbici delle sottili strisce di carta di giornale e anche piccoli pezzi di carta, piuttosto che strapparla grossolanamente.

Oltre al metodo con la colla vinilica si può utilizzare anche la farina: il mix di colla si crea diluendo due parti di colla e una di acqua, mentre se si usa il mix con la farina basta combinare una parte di farina e una di acqua.

Il composto va amalgamato con un pennello o un cucchiaio di legno fino ad ottenere una consistenza liscia: se risulta troppo liquido si aggiusta aggiungendo più colla o farina, al contrario se è troppo denso si aggiunge altra acqua.

Una volta deciso il materiale che andrai a rivestire con la cartapesta inizia a intingere le strisce di giornale nel composto che hai ottenuto.

  • Immergi una striscia di carta per volta e togli l’eccesso del collante tenendo per qualche istante la striscia a sgocciolare.
  • Quindi sistema la striscia sulla superficie che hai deciso di rivestire e spianala per bene usando le dita o il pennello in modo da evitare che si formino pieghe, grinze e rigonfiamenti.
  • Questa operazione va eseguita rivestendo tutta la superficie e ripetendo la stratificazione per un minimo di tre volte in modo da creare una base solida.
  • Alterna gli strati disponendo le strisce prima tutte in orizzontale e poi tutte in verticale e via dicendo.
  • Non ti resta che aspettare che il tutto asciughi completamente prima di procedere a dipingere l’oggetto che hai creato con colori vinilici: di solito ci vuole una giornata intera perché la cartapesta sia completamente asciutta e indurita.
E se si bagna?

Tieni presente che la cartapesta non è impermeabile, dunque se vuoi tenerla all’aperto devi ricordarti di usare un sigillante nel mix colloso che preparerai.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI