Decoupage pittorico: decorare con carta, colori e fantasia

Guida Guida

Il decoupage pittorico richiede una buona dose di manualità e pazienza, oltre che specifici colori ma il risultato vi sorprenderà!

Il decoupage è declinabile in diverse forme e differenti tecniche che si avvalgono dei materiali più svariati. Oltre al decoupage su vetro, su legno e su tegola, esiste anche il decoupage pittorico. Questa tecnica richiede una buona dose di manualità e pazienza, oltre che specifici colori ma il risultato vi sorprenderà!

Il decoupage pittorico consiste sostanzialmente nel coniugare la tecnica del decoupage tradizionale, con particolari e rifiniture dipinte a mano attraverso l’utilizzo di colori acrilici o pigmenti in polvere, così da trasformare l’oggetto in una vera e propria opera d’arte. Dalle lampade ai vassoi, dai piatti ai portaombrelli, tutto può essere decorato con il decoupage pittorico.

Cosa occorre?

  • Oggetto da decorare
  • Immagini di carta
  • Fondo bianco opaco all’acqua
  • Gel ritardante
  • Legante per pigmenti (qualora si utilizzino)
  • Pennelli morbidi
  • Colori acrilici
  • Gommalacca
  • Vernice trasparente

Come si procede?

Incollaggio
Si inizia pulendo e carteggiando l’oggetto scelto come avviene nel decoupage tradizionale. Dopodiché, per rendere uniforme la superficie, è necessario stendere due o tre mani di fondo bianco opaco a base d’acqua. Una volta asciutto, si può passare a incollare i ritagli di carta con la colla vinilica che, poi, andrà stesa anche sull’intera superficie dell’oggetto.

Pittura
Quando la colla è asciutta, si può procedere con la fase pittorica. I colori devono essere mescolati non solo con acqua ma anche con del gel ritardante (che appunto ritarda l’asciugatura) e un legante qualora si utilizzino dei pigmenti in polvere. Naturalmente, è consigliabile scegliere colori dalle tonalità molto vicine (se non uguali) a quelle delle immagini di carta in modo da poterli sovrapporre creando sfumature e ombreggiature omogenee. Per conferire un bell’effetto di chiaroscuro si comincia stendendo i colori più chiari e diluiti; man mano che ci si avvicina ai bordi delle figure, i colori dovranno essere più scuri e meno diluiti in modo che si integrino perfettamente con le immagini incollate prima. Si possono creare diversi effetti anche con una spugnetta sintetica o con pennelli di vario genere assecondando fantasia e creatività.

Verniciatura
Quando i colori sono asciutti, per fissarli meglio, è sempre bene stendere un velo di gommalacca. Dopodiché si procede al cosiddetto “annegamento della carta” attraverso l’uso dell’immancabile vernice trasparente. Dopo averne passate diverse mani su tutto l’oggetto decorato e, prima di stendere l’ultima, si procede carteggiando la superficie in modo da renderla omogenea e da eliminare gli scalini.

Et voilà! La vostra opera d’arte è pronta!

photo credit: 溫暖魚 via photo pin cc

Sfondo materico

Per creare uno sfondo pittorico materico puoi utilizzare: 2 parti di stucco universale, 2 parti di colore acrilico e 1 parte di colla vinilica. Mescola il tutto e poi stendilo con una spatola sulla superficie.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI