Festa del Cinema di Roma: i film da non perdere

Notizia Notizia

Dal 26 ottobre al 5 novembre la Capitale si prepara ad accogliere l'ultimo festival cinematografico italiano dell'anno, presentando in anteprima alcune chicche come "Mudbon" di Dee Rees e "The Place" di Paolo Genovese 

Questa Festa del Cinema di Roma non sarà basata sulla quantità, sul made in Italy da portare in sala e sul podio a tutti i costi: a dirlo è stato Antonio Monda, direttore artistico della kermesse.

I film italiani in concorso infatti sono solo 4 ma, assicura Monda, di altissima qualità. Tra i 39 lavori in concorso, le iniziative collaterali (una su tutte, da non perdere, le proiezioni di Alice nella Città) e gli ospiti attesi, questa Festa del Cinema di Roma si preannuncia già molto interessante.

Per questo abbiamo selezionato 5 film da non perdere durante - ma anche dopo - il festival

Una questione privata

Iniziamo proprio dagli italiani. I fratelli Taviani portano sul grande schermo Una questione privata l'adattamento dell'omonimo romanzo di Beppe Fenoglio, un triangolo amoroso che si snoda attraverso la lotta partigiana dopo la Seconda Guerra Mondiale. Milton e Giorgio si incontrano nella villa estiva di Fulvia, di cui entrambi si innamorano. Il dubbio e la gelosia muove le fila di questa storia. Appuntamento in Sala Sinopoli il 27 ottobre alle 19.30.

Mudbound

Se l'anno scorso la Festa del Cinema di Roma ha portato bene a Moonlight, per quelli che vogliono arrivare preparatissimi alla Notte degli Oscar la proiezione da non perdere è quella di Mudbound, una storia ambientata nel profondo Sud dell'America del Novecento. Nel cast un'inedita Mary J. Blige. Verrà proiettato il 3 novembre alle ore 22.30 in sala Petrassi.

Logan Lucky

Steven Soderbergh torna a catturare la nostra attenzione sul grande schermo con Logan Lucky, un film tutto rapine, corse di automobili, truffe, risate e bei fusti come Channing Tatum. C'è già chi parla di questo come il suo miglior film dopo anni. Appuntamento in Sala Sinopoli alle 22 il 1° novembre.

Spielberg

Tra i film proiettati durante gli eventi speciali, un appuntamento importante è quello con il documentario HBO Spielberg. Il regista di "E.T." passa davanti all'obiettivo per raccontare la sua formazione artistica, i film maker che lo hanno influenzato, il suo processo creativo. Il documentario verrà proiettato il 4 novembre in Sala Petrassi alle 21.

The place

Chiudiamo questa rassegna con un altro film italiano da non perdere. Si tratta di The Place di Paolo Genovese. Valerio Mastrandrea interpreta un misterioso sconosciuto che riceve, uno dopo l'altro, otto sconosciuti. L'uomo sostiene di poter esaudire i desideri di ognuno di loro, ma in cambio chiede di svolgere un compito. Non è detto che le scelte da fare saranno sempre facili. Nel cast anche Marco Giallini, Silvio Muccino e Alessandro Borghi, uno dei protagonisti della serie Netflix "Suburra". The Place verrà proiettato come film di chiusura del festival il 4 novembre in Sala Sinopoli alle 19.30.

 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Hobby e tempo libero
SEGUICI