Emmy Awards Nomination: le donne trionfano nelle serie tv comedy

Notizia Notizia

Da Rachel Brosnahan a Natasha Lyonne. Agli Emmy Awards 2019 le donne trionfano tra le nomination delle serie tv comedy. 

Si sente spesso discutere, in Italia, di comicità al femminile. Durante le interviste, più volte, artiste come Lella Costa, Paola Cortellesi, Geppi Cucciari o Luciana Littizzetto si sono sentite rivolgere la fatidica domanda: “E’ più difficile per le donne imporsi come attrici comiche?"

Le loro colleghe della tv americana, almeno quest’anno, non si sono dovute porre questo interrogativo: tra le 7 serie candidate agli Emmy Awards 2019 come miglior serie tv comica, infatti, ben 5 sono incentrate su protagoniste femminili.

Vediamole insieme.

La fantastica signora Maisel

La serie tv campionessa in carica racconta la storia di una casalinga ebrea della New York di fine anni '50 che, dopo essere stata lasciata dal marito, diventa un’attrice di stand-up comedy.
Questa seconda stagione ha ricevuto 20 candidature tra cui quelle alla protagonista Rachel Brosnahan, 6 ad altri membri del cast e 2 alla regia

Veep

Dopo un anno di pausa dovuto alle cure mediche a cui si è sottoposta Julia Loius Dreyfus per sconfiggere un tumore al seno, ritorna la serie che ha trionfato dal 2015 al 2017. Qui si raccontano le vicende personali e politiche di Selina Meyer, prima vicepresidente e successivamente presidente degli Stati Uniti d’America.
Questa seconda stagione ha ricevuto 9 candidature tra cui la 26esima ricevuta dalla Loius-Dreyfus, che è anche tra i produttori, e quelle ad altri tre membri del cast.

Fleabag

La serie ideata, prodotta e interpretata da Phoebe Waller-Bridge, parla delle peripezie personali, lavorative e sessuali di una giovane donna londinese. Ha ricevuto 11 nomination, di cui 5 al nutrito cast femminile tra le quali spicca il premio Oscar Olivia Colman.
Phoebe Waller – Bridge è l’ideatrice anche di Killing Eve che concorre come miglior serie drammatica.

The good place

Kristen Bell, diventata famosa con Veronica Mars, interpreta il ruolo di una donna che finisce per sbaglio nel “Good Place”, un luogo nell’aldilà dove vanno tutte le persone che si sono comportate bene in vita.
La serie ha ricevuto un totale di 5 nomination ma, a differenza delle altre di cui vi stiamo parlando, l’interprete principale non è candidata come migliore attrice.

Russian Doll

Ideata da Amy Poehler, Leslye Headland e Natasha Lyonne, che ne è anche l’interprete principale, racconta la storia di una donna che muore nel giorno del suo 36esimo compleanno e che muore ancora, e poi ancora e poi di nuovo ancora, restando intrappolata in un loop spazio-temporale. La serie ha ricevuto 13 nomination, che sia di buon auspicio?

Per “sportività” vi diciamo che la altre due serie nominate sono: Barry, storia di un serial killer che dopo essere giunto a Los Angeles per lavoro decide di diventare attore, e Schitt’s Creek, che parla di una famiglia ricchissima che, dopo aver perso tutto il patrimonio, è costretta ad andare ad abitare nella città regalata al figlio per il compleanno.

Nicola Montallegro

Hobby e tempo libero
SEGUICI