Amadeus: «Ho fatto un festival familiare»

Notizia Notizia

A poche ore dalla finale, il direttore artistico del Festival traccia un primo bilancio su questo festival numero 70  

Ti potrebbero interessare

E’ il festival dei record. Record di polemiche, record di orari di chiusura (è un festival-maratona), record di ospiti visti sul palco e di cantanti in gara (ben 24 tra i soli big più le nuove proposte) e record di ascolti televisivi. Il conduttore e direttore artistico Amadeus traccia un primo bilancio, parlando in conferenza stampa a poche ore dalla finalissima, del suo primo festival.

“Speravo che potesse essere un festival familiare e cosi è stato. Bisognava unire il mondo del presente e inevitabilmente la tradizione. Il mix di questi ingredienti hanno fatto si che questo sia accaduto. Mi rende felice il dato sui giovani, che sono tornati a vedere il festival. E ringrazio anche i giovani cantanti ( le nuove proposte) che mi hanno detto che hanno visto in me un fratello maggiore. Auguro a tutti loro un grande futuro

Sulla questione Morgan-Bugo
"Questa sera non si esibiranno Morgan e Bugo. Bugo è molto sereno. Personalmente in questo momento non sono previsti in gara. Da regolamento è una squalifica automatica. Dal momento in cui lasci il palco, come ha fatto Bugo, non si puo’ fare altrimenti, Avrei valutato il contrario. Se la canzone fosse stata di Morgan e il featuring di Bugo avrei valutato. So che tra di loro c’è stato un problema personale, è giusto che raccontino loro in caso quello che è successo e la cosa che mi interessa, ai fini del festival e del regolamento, è che è stato cambiato un testo che non poteva essere cambiato. Bugo è una delle persone più educate che abbia mai conosciuto. La prima cosa che mi ha detto è: “Ti chiedo scusa”. Era affranto per avermi creato un problema. Ha apprezzato che sia rimasto fino alle quattro del mattino a parlare con lui. Morgan mi ha mandato un messaggio questa mattina, gli ho detto che ci conosciamo da tanti anni e so che è genio e sgregolatezza. Bugo e Morgan sono molto amici, quando succedono queste cose devono risolversela i due amici. Spero che questa cosa sia risolta tra di loro.”

Sulla questione “Passo indietro”
"Questo è un festival per le donne. E le ragazze lo hanno capito. Definirmi sessista è la cosa più lontana da me. Le persone che mi hanno aggredito credo che avrebbero dovuto occupare il tempo a fare meglio il loro lavoro. Questo lo hanno capito anche le ragazze che da casa in tantissime hanno guardato il festival."

Hobby e tempo libero
SEGUICI