Tempo Libero

Sanremo 2021: vincono i Maneskin, tutte le dichiarazioni dei vincitori

I Maneskin vincono il Sanremo della pandemia. Al secondo posto Fedez e Michielin (con la volata tirata sui social da Chiara Ferragni), terzo Ermal Meta 

I Maneskin vincono il Sanremo della pandemia. Al secondo posto Fedez e Michielin (con la volata tirata sui social da Chiara Ferragni), terzo Ermal Meta 

Amadeus e Fiorello hanno portato la nave in porto. Si è chiuso ieri sera il Festival di Sanremo 2021 con la vittoria inaspettata dei Maneskin con il brano “Zitti e Buoni”. Fedez e Francesca Michielin, con la radiofonica “Chiamami per nome” rimontano al televoto supportati – pare – anche dai post e dalle Instagram Stories di Chiara Ferragni e altri influencer, e si piazzano secondi nella classifica finale. Ed è questa la polemica che domina tutta la serata e il day after. Quanto ha contato l’endorsement della moglie di Fedez e dei sui 23 milioni di follower sul risultato finale?  Solo terzo Ermal Meta, il vincitore annunciato per tutta la settimana, con “Un milione di cose da dirti”. Ecco le dichiarazioni a caldo di tutti i vincitori del Festival di Sanremo 2021:

Maneskin - vincitori con "Zitti e Buoni"

“Non c’è nessun senso di rivincita su quello che è successo a X Factor, sono passati 4 anni e siamo soddisfatti del percorso che abbiamo fatto – esordisce Damiano in sala stampa a poche ore dalla vittoria –. Non siamo automi che suonano senza sentimenti! Vincendo il festival abbiamo capito di aver fatto qualcosa di importante. Ai giovani vogliamo dire di mettere se stessi in quello in cui credono e sviluppare un’identità in quello che si fa. Anche noi abbiamo avuto intralci sul nostro cammino ma siamo un gruppo coeso. Abbiamo portato la nostra identità a Sanremo e siamo stupiti del risultato: non ci aspettavamo una ricezione cosi veloce dal pubblico. Abbiamo portato qualcosa di diverso, un pezzo anticonvenzionale, vediamo che c’è curiosità ed entusiasmo rispetto a quello che stiamo facendo e siamo pronti a restituire. "

“Pensare che in un momento del genere la nostra musica sia piaciuta da casa e che abbia votato per noi ci fa molto piacere – fa eco la band –Non vediamo l’ora di andare all’Eurovision di Rotterdam!".

Le polemiche sull’appello al voto di Chiara Ferragni? "E’ normale che la moglie di Fedez lo supporti, e se hanno molti followers è merito del loro lavoro. Sostanzialmente è successo quello che hanno fatto le nostre famiglie con noi, la polemica è insensata, sarebbe stato strano il contrario", dice il gruppo.

Amadeus premiandoli sul palco ha detto: "Il rock ha vinto a Sanremo" per sottolineare quanto la vittoria della band romana sia un punto di rottura rispetto al passato e alla tradizione sanremese.

Fedez e Michielin - secondi classificati con "Chiamami per Nome"

"Per me è stato un festival speciale – dichiara Francesca Michielin –. Ho chiesto alla ragazzina dentro di me di diventare donna. Con Federico ci siamo sostenuti molto, non tanto per dimostrare la nostra forza, ma per la nostra fragilità. Ci siamo emozionati sul palco, Federico mi ha aiutato a tirare fuori la mia emotività e questo non è un limite".

Esperienza positiva anche per Fedez che sottolinea quanto ieri si sia emozionato, soprattutto nel backstage con gli altri colleghi in attesa del verdetto finale." “Francesca è stata la mia roccia, – spiega il rapper – non ho mai provato così tante emozioni contrastanti, senza Francesca sarei svenuto!"
Ha avuto peso l’endorsement di tua moglie Chiara Ferragni sul televoto? "Mi hanno sempre insegnato che una famiglia  sostiene il marito, e viceversa. Il fatto che mia moglie sia Chiara Ferragni mi fa solo sentire un uomo fortunato. Al netto di questo, stiamo parlando di un brano che sarebbe disonesto intellettualmente non sottolineare che era già primo dappertutto, prima ancora che intervenisse mia moglie, c’era un riscontro oggettivo del pubblico".

"Ci sono state altre ’scalate’ – dice Fedez – Madame ad esempio, che è salita di dieci posizioni". In ogni caso, taglia corto Fedez "è una polemica sterile, cosa vi aspettavate da mia moglie? E’ mia moglie... tra l’altro ha fatto delle stories che mi hanno fatto anche abbastanza ridere", conclude.
 

Ermal Meta - terzo classificato con "Un milione di cose da dirti"

“E’ stato un festival molto bello, mi sono divertito molto – dichiara Ermal Meta -E’ un podio inaspettato per una canzone senza effetti speciali, una canzone che non si fa notare subito. Dedico questo festival a tutti i miei colleghi, agli altri 26 artisti in gara, andare sul palco in questo periodo storico significa accendere un po’ di speranza". 

Willie Peyote – Vincitore del premio della critica “Mia Martini” per la canzone "Mai dire mai (La Locura)"

“Sono onorato di questo riconoscimento. Non me l’aspettavo – dichiara Willie Peyote –. E’ stato triste non poter salire sul palco però a ritirare il premio, ci hanno dato i premi nel backstage. Non ci siamo goduti il momento. Ieri ho visto che la D’Urso ha condiviso il pezzo nelle sue instagram stories, questo significa che il pezzo non è stato capito. “

Colapesce e Di Martino – Vincitori del premio Lucio Dalla assegnato dalla sala stampa radio tv per la canzone "Musica Leggerissima"

“Siamo contenti di questo premio e del supporto. Lucio Dalla è il nostro cantautore preferito. Speriamo di poter suonare quest’estate abbiamo tanti progetti in cantiere pronti".