Tempo Libero

Tanto di cappellino by innocent: come realizzare il CAPPELLINO JANE

Sei alle prime armi con l'uncinetto? Scopri come realizzare questo piccolo cappello per una grande causa: sostenere Auser Lombardia, l’associazione di volontariato che offre calore e supporto agli anziani. 

Sei alle prime armi con l'uncinetto? Scopri come realizzare questo piccolo cappello per una grande causa: sostenere Auser Lombardia, l’associazione di volontariato che offre calore e supporto agli anziani. 

Come ogni inverno, innocent, che dal 1999 realizza bevande fresche, sane e al 100% naturali, chiama all’appello tutti gli appassionati di lavoro a maglia per portare calore, supporto e compagnia a milioni di persone anziane.

Per sostenere l’iniziativa “Tanto di cappellino” basta mettersi comodi sulla propria poltrona e munirsi di gomitolo di lana, uncinetto, forbici, ago e filo. L’obiettivo? Realizzare dei piccoli cappellini di lana per vestire gli smoothie di frutta che da febbraio popoleranno gli scaffali del fresco dei principali supermercati. Per ogni bottiglietta venduta saranno donati 0,20 euro ad Auser Lombardia, un’associazione di volontariato che si dedica a favorire l’invecchiamento attivo degli anziani. Una volta realizzati, i cappellini si spediscono – entro il 6 gennaio 2021 – a questo indirizzo: innocent italia, Bastioni di Porta Nuova 21, 20121 Milano.

Cappellino per principianti step by step: Jane

Per entrare nel club degli sferruzzatori di “Tanto di cappellino” non bisogna essere knitter navigati. Gomitoli di lana e fantasia sono più che sufficienti. E se siete alle prime armi nonché alla ricerca d’ispirazione e qualche dritta, ecco la pratica guida per realizzare Jane, la versione semplice del cappellino, ma non per questo meno bella e divertente.

L’occorrente: ferri in mano!

Per realizzare la base (la classica cloche) abbiamo bisogno di:

  • Gomitoli di lana (ne occorre davvero poca, possiamo utilizzare anche avanzi di altri lavori)
  • Uncinetto nr.4,5 e nr.5
  • Marcapunti
  • Ago da lana
  • Forbici
  • Un righello o un metro

Possiamo personalizzare la nostra cuffietta dando libero sfogo alla creatività. Qui di seguito troverete le istruzioni per realizzare il cappellino Jane in versione PomPon e in versione Ranocchia.

Per farlo, gli accessori di cui avete bisogno sono:

  • PomPon realizzato con la forchetta
  • 2 bottoncini gialli di 1 cm e filo nero

Alcune indicazioni prima di iniziare a sferruzzare:

Per essere sicuri che calzino a pennello, la larghezza del nostro cappellino dovrà essere di 5-7cm, mentre l’altezza di 5 cm. Durante la preparazione, poi, oltre al numero delle maglie per ogni giro, dobbiamo considerare anche i centimetri corrispondenti e quindi il numero di giri di lavorazione da effettuare per arrivare alla misura che dobbiamo ottenere se decidiamo di utilizzare un uncinetto o un filato più piccolo o più grande,

I punti che impiegheremo sono:

  • maglia bassissima: l’uncinetto entra direttamente dentro la catenella, poi si tira fuori il filo e lo si porta direttamente dentro al filo che si ha sull’uncinetto.
  • maglia bassa (mb): l’uncinetto entra direttamente nella catenella, si prende e si tira fuori il filo. Si hanno due fili sull’uncinetto, si riprende il filo sull’uncinetto e si passa attraverso tutti e due i fili sull’uncinetto.
  • mezza maglia alta: si prende il filo sull’uncinetto entrando nella catenella, si prende e si tira fuori il filo. Si hanno 3 fili sull’uncinetto, si riprende il filo sull’uncinetto e si passa attraverso tutti e tre.

Ricordiamoci che la lavorazione è circolare, perciò non chiuderemo mai il giro, ma segnaleremo la prima maglia di ogni nuovo giro con un marcapunti.

Come realizzare la base del cappellino – uncinetto 4,5

Iniziamo creando un anello magico con all’interno 6 punti a maglia bassa, non contando come primo punto la catenella iniziale all’interno del cerchio magico. Per realizzare il cerchio magico, avvolgiamo il filo sulla mano usando l’indice e il pollice per fermarlo. A questo punto si creerà un cappio e noi andremo ad inserire in questo il filo, ad infilare nell’uncinetto la parte di filo ancora attaccata al gomitolo e a ruotare l’uncinetto tirandolo fuori dal cappio. Adesso il filo è sull’uncinetto. Lo ruotiamo di nuovo con la parte di filo ancora attaccata al gomitolo e infilata nell’uncinetto e chiudiamo il cerchio passandolo per il filo che abbiamo nell’uncinetto. In alternativa, possiamo avviare 4 ct (catenelle) e chiuderle a cerchio per poi aggiungere 6 mb (maglia bassa) all’interno del nostro mini circolino.

In questo giro faremo tutti aumenti e questo significa che, una volta segnata la prima maglia del giro, faremo 2 maglie basse in ogni maglia bassa che incontreremo, per un totale di 12 mb.

    Come fare gli aumenti

 

 

 

 

 

 

 

Una volta segnata la prima maglia del nuovo giro, nella prima maglia faremo una maglia bassa, nella seconda un aumento (avendo, così, 2 mb nella stessa mb), nella terza una maglia bassa e nella quarta un aumento, ripetendo fino alla fine del giro, per un totale di 18 mb e una larghezza di 5 cm circa.

Da questo punto e per i successivi 5 giri, avremo maglia bassa senza aumento: una volta segnata la prima maglia del nuovo giro, e per i 5 che seguiranno, lavoreremo le maglie esattamente come si prestano, senza alcun aumento o diminuzione. In totale effettueremo 18 mb per un’altezza di circa 6 cm.

A questo punto cambiamo uncinetto, così da poter dare maggiore morbidezza a quello che sarà il bordino, e con un uncinetto nr. 5 eseguiamo 2 giri di maglia bassa, senza aumenti né diminuzioni. Totale 18 mb e 7 cm di altezza.

Prendere un nuovo uncino

 

 

 

 

 

 

 

 

A questo punto chiudiamo con una maglia bassissima nella prima maglia (quella con il marcapunto) e facciamo una catenella per assicurare la chiusura. Tagliamo il filo assicurandoci di lasciarlo lungo a sufficienza per nasconderlo con l’ago da lana nelle maglie sul retro.

Tagliare il filo

Eccoci arrivati alla fine: risvoltiamo il bordino e modelliamo con le dita per dargli forma.

Creare un risvolto sul bordo del cappellino

Jane PomPon: vediamo come realizzarla

Come realizzare il cappellino Jane versione pompon per innocent

Come detto precedentemente, possiamo personalizzare il nostro cappellino dando libero sfogo alla nostra creatività. In questo caso il tocco magico sarà un pompon, realizzato con l’aiuto di una forchetta e cucito sulla cuffietta con l’ago da lana. Forchetta in mano, iniziamo!

Il primo step consiste nel far passare il filo di lana nei rebbi centrali della forchetta in modo tale che rimanga fermo.

Come realizzare Jane Pompon

Continuiamo poi arrotolando attorno alla nostra forchetta la lana tendendo bene il filo.

Gli step per realizzare Jane Pompon

Dopo aver fatto più giri attorno a questa, tagliamo il filo di lana e utilizziamo i rebbi come riferimento per trovare quello che sarà il centro del pompon.

Realizzare un pompon con la forchetta

Facciamo passare il filo per il centro dei rebbi e facciamo due nodi.

sfilare il filo dalla forchetta

Sfiliamo il tutto dalla forchetta, facendolo scivolare piano verso l’alto e tagliamo i fili di lana a metà in modo impreciso per renderlo più tondo.

Sfilare il filo

tagliare il filo e formare il pompon

Jane Ranocchia: vediamo come realizzarla

Come realizzare il cappellino Jane versione ranocchia per innocent

Per trasformare il nostro cappellino in una simpaticissima ranocchia:

Come realizzare Jane ranocchia

  1. Prendiamo nuovamente in mano il nostro uncinetto nr.5 e avviamo un anello magico di 6 mezze maglie alte o in alternativa avviamo 4 ct (catenelle), chiudiamo a cerchio e all’interno facciamo 6 mezze maglie alte.
  2. Dopo aver effettuato uno di questi due passaggi, chiudiamo con una maglia bassissima nella prima mezza maglia alta, tiriamo il filo e tagliamo.
  3. Adesso prendiamo il bottoncino giallo e cuciamolo al centro (in alternativa possiamo anche utilizzare un goccino di colla).
  4. Per finire, cuciamo il tutto sulla cuffietta e armati di ago da lana e filo nero disegniamogli un bel sorriso!

 

Eccoci arrivati alla fine della guida. I nostri cappellini, ora pronti per essere spediti a innocent, servono per una causa bella e buona e se non sono perfetti, non importa. Guardiamo al di là del gomitolo!