Fun People
Fun People

Benedict Cumberbatch, l’attore dai mille volti

Trasformista, impegnato nel sociale e ora candidato a Miglior attore, ecco tutto quello che c'è da sapere su uno degli interpreti più famosi del Regno Unito.

Trasformista, impegnato nel sociale e ora candidato a Miglior attore, ecco tutto quello che c'è da sapere su uno degli interpreti più famosi del Regno Unito.

Benedict Cumberbatch non è un volto noto solo per gli amanti del fantasy o della saga Marvel. È un attore divenuto ormai una leggenda, capace di incredibili trasformismi: dal sagace Sherlock al temibile Phil ne Il potere del cane, per cui ha ricevuto la candidatura come Miglior attore ai prossimi Oscar. Ma chi è davvero Benedict Cumberbatch? Scopriamo tutti i volti di questo bravissimo attore.

Chi è Benedict Cumberbatch

Benedict Timothy Carlton Cumberbatch nasce a Londra, il 19 luglio 1976. È l'unico figlio dell'attore Timothy Carlton e il secondo per l'attrice Wanda Ventham. Inizia a recitare giovanissimo e, al termine degli studi obbligatori, trascorre un anno sabbatico come insegnante d'inglese in un monastero tibetano. Tornato nel Regno Unito, porta a termine gli studi di Drammaturgia all'Università di Manchester. Poi affina la sua arte drammatica presso la London Academy of Music and Dramatic Art.

Una carriera tra teatro, tv e cinema

L'anno d'oro di Benedict Cumberbatch è il 2001. Questa data segna l'inizio della sua carriera teatrale. L'esordio in tv avviene nel 2002 con il ruolo di Jeremy nel film per la televisione Fields of Gold. Questo è l'inizio di un intenso lavoro con le realtà del piccolo schermo. Lo si vede anche in Tipping the Velvet, Cambridge Spies, Heartbeat, Fortysomething, Spooks e Testimoni silenziosi.

In scena a teatro: i ruoli più importanti

I lavori teatrali più importanti svolti da Cumberbatch prendono vita in diversi teatri inglesi: dall'Open Air Theatre al Regent's Park, Almeida Theatre, passando per il Royal Court Theatre e il Teatro Nazionale. Viene nominato per uno Premio Laurence Olivier per la migliore prestazione di supporto per la sua interpretazione di Tesman in Hedda Gabler.

Recita ne I monologhi dei bambini, un evento teatrale all'Old Vic Theatre di Londra nel novembre 2010. Nel 2012 vince il Laurence Olivier Award per la sua interpretazione nel Mary Shelley'S Frankenstein al Teatro Nazionale, insieme a Jonny Lee Miller.

Sul grande schermo

Nel 2006 interpreta William Pitt in Amazing Grace, film che racconta la storia di William Wilberforce, leader del movimento contro la schiavitù che portò nel 1807 all'abolizione della tratta degli schiavi e infine nel 1833 anche della schiavitù nell'impero britannico. Viene premiato ai London Critics Circle Film Awards come miglior esordiente britannico. Dopo questo successo appare in ruoli importanti anche in Espiazione e L'altra donna del re.

Negli ultimi mesi del 2013 è il protagonista del film Il quinto potere (The Fifth Estate), diretto da Bill Condon, in cui veste i panni del fondatore di WikiLeaks Julian Assange. Prende parte a diversi ruoli secondari, ma nel 2014 è il personaggio di Alan Turing, in The Imitation Game, a riportarlo sotto i riflettori. Viene candidato sia al Golden Globe come miglior attore in un film drammatico, sia all'Oscar come migliore attore protagonista.

Il suo sodalizio con la Marvel inizia nel 2016, quando veste per la prima volta i panni del dottor Stephen Strange in Doctor Strange. Riprende questo ruolo per altri cinque film: Thor: Ragnarok (2017), Avengers: Infinity War (2018), Avengers: Endgame (2019), Spider-Man: No Way Home (2021) e nel prossimo film in uscita Doctor Strange nel Multiverso della Follia (2022).

Gli ultimi due ruoli degni di nota sono quello di Louis Wain ne Il visionario mondo di Louis Wain, diretto da Will Sharpe, e quello di Phil Burbank nel film Il Potere del Cane, diretto da Jane Campion.

Un attore, mille generi

Semplicemente leggendo la sua filmografia, si ha già un assaggio di quanto sia multiforme il suo talento attoriale. Nella sua carriera ha toccato mille generi, sapendo piegare la sua fisicità a tutte le necessità sceniche.

I ruoli più famosi

Alcuni dei suoi ruoli più famosi lo hanno visto cambiare forma o usare solo una parte del suo corpo, come è successo in Lo Hobbit.

Lo Hobbit

Nel 2013 Benedict Cumberbatch non appare in Lo Hobbit - La desolazione di Smaug, ma doppia Sauron e il drago Smaug. In più, recita anche le espressioni di Smaug tramite la tecnica della motion capture, per la quale riceve anche la candidatura come miglior personaggio animato in un film live action.

Doctor Strange

Doctor Strage è uno dei personaggi che l'ha reso famoso al grande pubblico. In un'intervista con KCRW ha riflettuto sulla personalità del mago, trovandoci punti di contatto con il personaggio di Tony Stark. «Quella tipica irriverenza, quel tipo di intelligenza tagliente che colpisce a sorpresa, tutto quell'ego (anche con i suoi aspetti gradevoli)... Sono cose che abbiamo visto in modo molto evidente con Tony Stark, specialmente nell'incandescente versione di Downey, nelle sue interpretazioni nell'ultimo decennio. Sono quelle le cose che contano, non tanto i pizzetti. È il loro modo di essere a disagio con altre persone, o il modo in cui i loro ego hanno la meglio. E la loro intelligenza viene fuori come una valanga in molte occasioni. Nel passato a Strange è successo proprio questo».

Il potere del cane 

Ne Il potere del cane, Cumberbatch interpreta Phil Burbank, un cowboy omosessuale represso che innesca un turbine di maschilismo tossico nella sua famiglia. Sul suo ruolo, l'attore ha detto: «Queste persone esistono ancora nel nostro mondo. Che sia alla nostra porta o in fondo alla strada o che sia qualcuno che incontriamo in un pub o su un campo sportivo. C’è aggressività, rabbia e frustrazione e un’incapacità di controllare o sapere chi sei in quel momento che provoca danno a quella persona e, come sappiamo, anche un danno a chi le sta intorno».

Il visionario mondo di Louis Wain

Louis Wain (1860-1939) è un pittore britannico, che nell'Inghilterra vittoriana ed edoardiana diventa famoso per i suoi ritratti bizzarri di gatti antropomorfizzati dai grandi occhi. Cumberbatch ne interpreta la natura tormentata e la malattia, che lo porta a morire solo e dimenticato. In questo affascinante biopic, l'attore riesce ancora una volta a caratterizzare in modo unico un personaggio complesso.

Serie tv

L'esordio di Benedict Cumberbatch come attore avviene a teatro, ma questo non gli impedisce di lavorare a lungo come attore televisivo. Tra i suoi lavori più importanti ci sono l'interpretazione di Stephen Hawkings e dell'investigatore Sherlock Holmes.

Stephen Hawking

Nel 2004 Cumberbatch si trasforma in Stephen Hawking nel film per la televisione Hawking: viene candidato ai premi BAFTA come migliore attore ed è uno dei ruoli che lo porta alla ribalta cinematografica.

Sherlock

Dal 2010 incarna il detective Sherlock Holmes nella serie televisiva della BBC Sherlock, creata da Mark Gatiss e Steven Moffat Sherlock. Liberamente tratta dalle opere di Sir Arthur Conan Doyle, la serie riprende le avventure del famoso investigatore privato e del suo assistente, John Watson. Sherlock è ormai giunto alla quarta stagione con anche uno speciale, L'abominevole sposa.

Nel parlare di Sherlock, Cumberbatch ha dichiarato: «Interpretarlo ti dà una grande carica, grazie al volume di parole nella tua testa e alla velocità dei suoi pensieri – devi davvero ragionare velocemente. È sempre un passo avanti allo spettatore e a chiunque abbia un normale intelletto. Nessuno riesce a stargli dietro».

La vita privata

Il 5 novembre 2014 Cumberbatch annuncia il suo fidanzamento con la regista teatrale Sophie Hunter. La coppia ha celebrato il proprio matrimonio il 14 febbraio 2015 sull'isola di Wight e il 1º giugno 2015 è nato il loro primogenito, Christopher Carlton Cumberbatch. Il 3 marzo 2017 viene al mondo anche il secondo figlio, Hal Auden Cumberbatch. Il loro terzo figlio, Finn, nasce a inizio 2019.

5 curiosità su Benedict Cumberbatch

Una pronuncia ricercata

Una notizia curiosa legata a Benedict Cumberbatch è quella sulla pronuncia del suo nome. È una delle ricerche più frequenti fatte su Google. Ascoltando alcune registrazioni audio e video, l'arcano è presto svelato: si pronuncia «Benedict Camberbach».

Un cuore d'oro

In più, Benedict Cumberbatch è molto amato per il suo impegno sociale. Ha sposato numerose cause umanitarie, tra cui quella di Save the Children.

Un rapimento in Sudafrica

Mentre era su una macchina con due amici, di ritorno dal set del film To the End of the Earth, Benedict Cumberbatch è stato vittima di un rapimento. La macchina si è fermata improvvisamente a causa di un guasto. Erano in un luogo isolato, a Nord di Durban. Come ha raccontato l’attore a The Hollywood Reporter, sei uomini armati li hanno costretti a scendere. Li hanno legati e lui è stato scaraventato nel bagagliaio. Poi, come per miracolo, gli uomini hanno liberato le vittime, apparentemente senza motivo. E in quel frangente, i tre sono poi stati soccorsi da un perfetto sconosciuto, che si è preso cura di loro.

La passione per il calcio

Appassionato di calcio, Benedict Cumberbatch è tifoso dell'Arsenal.

Un segreto sugli Oscar 2022

Ha confessato che, mentre l'Academy annunciava la sua candidatura a Miglior attore per Il potere del cane, lui stava dormendo.