special

Sa(n)remo insieme

Big e cantanti in gara, Amadeus e le co-conduttrici, i look, le interviste, il Fantasanremo, l’oroscopo delle canzoni: tutto sul Festival di Sanremo 2023.

Vai allo speciale
Fun People
Fun People

Chiara Francini, zero trasgressioni per trovare la perfezione

Attrice, scrittrice e anche co-conduttrice di Sanremo: Chiara Francini è stata scelta da Amadeus per affiancarlo nella serata del 10 febbraio.

Attrice, scrittrice e anche co-conduttrice di Sanremo: Chiara Francini è stata scelta da Amadeus per affiancarlo nella serata del 10 febbraio.

Col suo accento inconfondibile e trascinante, Chiara Francini ha conquistato il suo pubblico nel corso di una già fulgida carriera. Attrice, scrittrice e ora anche conduttrice, a 43 anni si reputa una persona rigorosa, noiosa anzi, perché dall'inizio è all'inseguimento di un obiettivo: la perfezione. Il 10 febbraio salirà sul palco di Sanremo accanto ad Amadeus e noi vedremo un altro volto di questa affascinante creatura multiforme, cresciuta a Campi Bisenzio.

Chi è Chiara Francini

Chiara Francini nasce a Firenze il 20 dicembre 1979. Figlia unica, cresce a Campi Bisenzio e si laurea in Lettere all'Università degli Studi di Firenze con una tesi in italianistica.

L'infanzia

Il padre di Chiara è un dirigente di un ufficio postale, mentre la madre è impiegata in un istituto ortopedico. Chiara trascorre la sua infanzia insieme ai nonni materni, Orlanda e Danilo. Cresce come una bambina seria e studiosa, tanto che lo psicologo della scuola scopre che la piccola soffre di crampi alla pancia, causati dall'ansia per la preparazione ai compiti e alle interrogazioni. Sin da piccola vuole essere la prima della classe e, già da quei primi anni coltiva il sogno di diventare attrice o missionaria. Il suo cartone preferito è Maya, la bambina che - proprio come lei - sogna di diventare una star del cinema.

La carriera

Inizia a recitare al Teatro della Limonaia di Sesto Fiorentino, diretto da Barbara Nativi. Si esibisce all'Ambra Jovinelli di Roma e approda in televisione grazie a Marco Giusti.

Tv 

Giusti le offre due ruoli fissi nei programmi BlaBlaBla e Stracult. Poi arrivano altri ruoli in Le ragazze di San Frediano, per la regia di Vittorio Sindoni e nel 2007 è Marzia Meniconi, una delle protagoniste di Gente di mare 2. Nel 2010 ritorna sul piccolo schermo nella serie tv Tutti pazzi per amore 2, per la regia di Riccardo Milani. Nel 2012 è anche testimonial di Dolce & Gabbana nella campagna mondiale uomo P/E 2012.

La sua carriera di conduttrice inizia a Colorado e continua in modo intermittente. Nel 2016 è al fianco di Pippo Baudo in Domenica In. Nel maggio del 2018 conduce sul canale La EFFE, Love me gender, in 4 puntate, in cui si guarda con gli occhi della Francini ai nuovi modi di esser famiglia, alle nuove forme d'amore ai tempi della gender equality. Nel dicembre 2021 conduce, dal Cocoricò di Riccione, la cerimonia di premiazione degli Ubu, gli Oscar del teatro italiano, trasmessa in diretta su Rai Radio Tre.

Cinema

Tra il 2007 e il 2008 è impegnata in quattro film. Per Leonardo Pieraccioni recita il ruolo di Giustina in Una moglie bellissima. Francesco Patierno la sceglie per Il mattino ha l'oro in bocca. Spike Lee le affida il ruolo di Fabiola, una delle vittime della strage nazista di Sant'Anna di Stazzema nel film Miracolo a Sant'Anna. Nel 2009 gira Feisbum - Il film, episodio Gaymers, diretto da Emanuele Sana. È una delle protagoniste del film per il cinema Maschi contro femmine nel 2010 e di Femmine contro maschi nel 2011, entrambi per la regia di Fausto Brizzi, in cui interpreta la simpaticissima Marta. Tra i ruoli in cui l'abbiamo più amata c'è anche La peggior settimana della mia vita di Alessandro Genovesi, C'è chi dice no di Giambattista Avellino, Soap Opera sempre di Genovesi, Matrimoni e altre follie e On Air - Storia di un successo. Inoltre, nel 2019 è parte del cast di Martin Eden di Pietro Marcello. Nel 2021 partecipa alla commedia Addio al nubilato di Francesco Apolloni per Amazon, che la riscrittura per Tre sorelle.

Teatro 

Chiara Francini torna spesso in teatro, il suo primo amore. Nelle stagioni 2017 e 2018 è la protagonista femminile dello spettacolo teatrale Due, scritto da Luca Miniero e Smeriglia e diretto dallo stesso Miniero con più di 200 repliche e il plauso della critica. Nell’estate del 2020 debutta al Teatro Romano di Fiesole come protagonista ne L’amore segreto di Ofelia, di Steven Berkoff, la cui drammaturgia è affidata a Chiara Lagani mentre la regia a Luigi De Angelis, della compagnia Fanny & Alexander. A luglio 2022 debutta al Napoli Teatro Festival col monologo Una ragazza come Io, scritto e diretto da Nicola Borghesi.

Libreria

Nel 2017 esordisce per Rizzoli con il romanzo Non parlare con la bocca piena e l'anno dopo torna in libreria con Mia madre non lo deve sapere. «Sono una donna, quindi posso fare tante cose contemporaneamente, posso fare tutto...», ha dichiarato in una recente intervista. Infatti, nel 2019 esce il suo terzo romanzo Un anno felice e l'anno successivo pubblica Il cielo stellato fa le fusa.

La vita privata

Chiara Francini è fidanzata con l'ex calciatore svedese Frederick Lundqvist, oggi impegnato nel settore della sicurezza. I due stanno insieme ormai da tantissimi anni, ben 17. Forse il segreto del loro successo è la scelta di vivere la propria relazione lontani dalle telecamere.

La partecipazione al Festival di Sanremo

Sanremo fa parte della sua vita sin dall'infanzia. Come ha dichiarato in un'intervista al Corriere della Sera, per lei la trasmissione è un ricordo di aggregazione casalinga, molto italiana. «Si stava tutti insieme, con mia mamma compravamo il giornale e imparavamo le canzoni a memoria, Sanremo diventava un altro componente della famiglia. Tutti noi da adulti siamo quello che abbiamo mangiato e ascoltato da bambini. Ricordo Marcella Bella, Maledetta primavera, Giorgia che canta E poi, la Pausini che dice “grasie Pippo” con la esse emiliana, la Bertè, Al Bano, il mitico Gianni Morandi che ha un’energia come Benjamin Button, va a ritroso».

Ora avrà l'occasione di vivere la magia del Festival dal palco dell'Ariston, dove salirà la sera del 10 febbraio. Pensando all'impresa, Chiara Francini ha già confessato che si sentirà fuori posto perché solo così riesce a tirare fuori il meglio.