Viaggiare sicuri ai tempi del Covid: le cose da sapere

Notizia Notizia

Con la seconda ondata della pandemia spostarsi dentro e fuori dall’Italia è sempre più difficile: ecco tutto quello che dovete sapere prima di mettervi in viaggio.

A causa dell’emergenza Covid il nostro modo di viaggiare è completamente cambiato: il Ministero della salute ci raccomanda di spostarci solo se strettamente necessario e non a caso per il momento abbiamo dovuto rinunciare a vacanze e weekend fuori porta, ma quali sono le regole per chi deve mettersi in viaggio? È possibile viaggiare sicuri? Si può andare all’estero? Cosa deve fare chi vuole rientrare in Italia? Noi oggi proviamo a fare un po' chiarezza e a rispondere a tutte queste domande.

Dove possono viaggiare gli italiani 

Le regole per viaggiare in Italia durante il coronavirus

Foto: Alexander Nedorez-123RF

Considerando le disposizioni del governo sono in costante aggiornamento, che le regole sono diverse da Paese a Paese, viaggiare informati è sicuramente la cosa migliore da fare per non andare incontro a situazioni spiacevoli. Quel che è certo è che, soprattutto per comprovati motivi di lavoro, salute o necessità, ci si può ancora spostare.

Le regole per viaggiare in Italia 

Secondo il DPCM in vigore fino al 3 dicembre, a coloro che si trovano all’interno di una regione “gialla” è consigliato di spostarsi solo se necessario, ma gli spostamenti da una regione all’altra sono consentiti.

Diversa la situazione per coloro che vivono in una regione “arancione” o “rossa”: in questo caso infatti sono vietati gli spostamenti da una regione all’altra e anche all’interno del proprio comune, a meno che non ci siano comprovati motivi di necessità, salute o lavoro.

Le regole per viaggiare in Europa

In linea di massima, in base a quanto previsto dall’ultimo DPCM, gli spostamenti in Europa sono consentiti ma solo verso alcuni stati: quelli membri dell’Unione Europea cui si aggiungono Svizzera, Gran Bretagna, Irlanda, Islanda, Norvegia e Liechtenstein.

Ciò non toglie che, prima di mettersi in viaggio, è meglio sottoscrivere un’assicurazione viaggio che vi tuteli nel caso di una mancata partenza: in questo periodo infatti non è affatto escluso che alcuni Paesi possano prevedere ulteriori restrizioni e impedirvi l’ingresso.

 Le regole per viaggiare nel mondo 

Ancora più complessa la situazione per viaggiare sicuri nel mondo. Attualmente le regole previste dal nostro governo consentono di partire (anche per turismo) e raggiungere i paesi della cosiddetta "Lista D" ma dispongono l’obbligo di isolamento fiduciario al rientro in Italia, la compilazione di una dichiarazione e il raggiungimento della propria destinazione esclusivamente con un mezzo privato.

Tutti gli altri paesi fuori dall’Unione Europea e non inclusi nella lista D possono invece essere raggiunti solo per comprovati motivi di lavoro, salute e necessità o nel caso si tratti di rientro al domicilio o alla propria residenza. Prima di prenotare, meglio controllare i Paesi che rientrano in questa lista prima di avere qualche brutta sorpresa quando è ormai troppo tardi.

 Come proteggersi dal Covid quando si viaggia

Precauzioni per viaggiare durante Coronavirus

Foto: Mayuree Moonhirun-123RF

Chi nonostante il periodo deve mettersi in viaggio, per viaggiare in sicurezza deve solo rispettare le solite regole che sono oramai in vigore dall’inizio della pandemia e che ormai tutti dovremmo conoscere.

Su qualsiasi mezzo di trasporto, siano treni, autobus, navi o aerei, è in vigore l’obbligo di mascherina. Le persone con una temperatura superiore ai 37,5 ° non sono autorizzate a viaggiare. Ed è inoltre obbligatorio mantenere una distanza di sicurezza di almeno un metro e avere l’accortezza di lavarsi spesso le mani.

Viaggiare sicuri in treno e in aereo 

Grazie ai nuovi filtri HEPA che bloccano eventuali particelle del virus, sugli aerei è possibile occupare il 100% dei posti a sedere e gli unici accorgimenti da avere sono sempre gli stessi: disinfettare le mani e le superfici con cui si è a contatto, cambiare la mascherina ogni 3 ore ed evitare gli spostamenti non necessari all’interno del velivolo.

Diversa la situazione per i treni che vengono sanificati al termine di ogni viaggio ma al momento hanno comunque una capienza ridotta. Il posto accanto al proprio e quello davanti devono sempre restare vuoti e resta ovviamente in vigore l’obbligo di mascherina.

 Viaggiare sicuri in auto

Ancora più sicuri sono i viaggi in auto, per i quali comunque ci sono delle piccole regole da rispettare. Non ci sono limiti al numero di passeggeri se a viaggiare nella stessa auto ci sono solo conviventi. Se invece si viaggia con degli estranei o non appartenente allo stesso nucleo familiare è obbligatorio l’uso della mascherina per tutta la durata del viaggio e sul sedile posteriore possono sedere al massimo due persone.

Foto apertura: rfranca-123RF

Hobby e tempo libero
SEGUICI