Viaggio a Mauritius: le cose da sapere per organizzare una vacanza da sogno

Spiagge bianche, acqua cristallina, affascinanti deserti, giardini botanici, una meravigliosa barriera corallina e… tanto altro! Pronti per un viaggio indimenticabile a Mauritius? Ecco come programmarlo al meglio.

Spiagge bianche, acqua cristallina, affascinanti deserti, giardini botanici, una meravigliosa barriera corallina e… tanto altro! Pronti per un viaggio indimenticabile a Mauritius? Ecco come programmarlo al meglio.
Ti potrebbero interessare

330 chilometri di coste, bagnate dalle acque turchesi dell’Oceano Indiano. Una barriera corallina da togliere il fiato e poi le montagne nelle zone interne, ricoperte da foresta pluviale. Ma anche deserti dai colori cangianti, giardini botanici con ninfee giganti, città dall’architettura coloniale. Mauritius (non ‘le Mauritius’, perché di isola ce n’è una sola) è uno scrigno pieno di tesori, da visitare almeno una volta nella vita. Ecco le cose da sapere per organizzare una vacanza da sogno.

Quando partire per le Mauritius: il clima

Mauritius si trova a 900 km a est del Madagascar, al largo delle coste orientali dell'Africa. Situata nell’emisfero meridionale, ha un clima subtropicale con due stagioni, invertite rispetto all’Italia: inverno tiepido e secco da maggio a ottobre, estate calda e umida da novembre ad aprile. In generale, la parte nord-occidentale dell’isola è meno piovosa grazie ai venti alisei, e l’acqua del mare è sempre gradevole (la temperatura si aggira costantemente sui 26°). Il periodo migliore per andare a Mauritius va da metà settembre a metà novembre, quando il clima risulta piacevolmente caldo e poco afoso.

Foto: Jakub Gojda © 123RF.COM

Viaggio alle Mauritius: cosa mettere in valigia

I consigli per la valigia dipendono ovviamente dalla stagione in cui si intende visitare l’isola. Oltre al costume, sono imprescindibili sandali da mare, data la presenza di coralli, maschera e pinne, per fare snorkeling, e una bella scorta di crema solare. Nei mesi dell'inverno mauriziano da non dimenticare il k-way, così come pullover e pantaloni lunghi per la sera. Visto che l’interno dell’isola si presta a interessanti escursioni, sarebbe opportuno mettere in valigia un paio di scarpe da trekking o trail running.

Le sette terre colorate di Chamarel - Foto: Roberto Binetti © 123RF.COM

Mauritius: le principali spiagge e attrazioni

Mauritius è conosciuta per le sue bellissime spiagge bianche: Grand Baie, la più popolare e frequentata, Blue Bay, semicircolare e circondata da palme, Flic en Flac, distesa di sabbia fine affacciata sulla barriera corallina. Senza dimenticare la spiaggia della penisola di Le Morne, dominata dal picco basaltico Le Morne Brabant, patrimonio Unesco, oppure la spiaggia dell’Île aux Cerfs, isolotto da scoprire magari in catamarano.

Mauritius non è però ‘solo’ mare: le montagne dell’interno ospitano il Black River Gorges National Park, ricco di sentieri escursionistici immersi nella foresta pluviale, ed è imperdibile una visita alla singolare formazione geologica delle sette terre colorate di Chamarel, così come al giardino botanico di Pamplemousses, celebre per le sue ninfee giganti.

Mauritius, panorama – Le Morne Brabant - Foto: myroslava © 123RF.COM

Cosa mangiare a Mauritius

Mauritius è un crogiuolo di culture e ciò si riflette nella sua cucina, un mix di influenze creole, indiane, francesi e cinesi. Aromatico e fresco grazie alla presenza dello zenzero, il piatto mauriziano per antonomasia è il pollo al curry: la miscela di spezie viene inoltre usata per insaporire le numerose specialità tradizionali di pesce. A tal proposito, da non perdere due ricette di influenza cinese: lo youm koumg, piatto a base di cocco e frutti di mare, e il bol renversé, zuppa con pollo, gamberetti e tagliatelle. L’isola abbonda di frutta di ogni genere, ma soprattutto di lyches, ed ha nella vaniglia il suo ‘tesoro nero’. Per quanto riguarda i dolci, a Mauritius non c’è niente di più tipico dei biscotti a base di cuore di banana e zucchero (tarte à la banane), di cui vanno matti gli abitanti dell’isola.

Foto: nicousnake © 123RF.COM

Come scegliere il resort dei tuoi sogni

Sull’isola di Mauritius c’è solo l’imbarazzo della scelta, per quanto riguarda le strutture alberghiere. Lungo la costa nord-occidentale (dunque quella meno soggetta a piogge), tra Grande Baie e la capitale Port Louis, con la sua atmosfera coloniale c’è ad esempio Victoria Beachcomber Resort & Spa. Affacciato direttamente sulla sabbia bianca, in una baia protetta dai venti, questo resort offre camere ampie, cinque ristoranti, centro benessere, intrattenimento per gli ospiti e tutto il necessario per le attività sportive, dal tennis alla mountain bike, fino al windsurf e lo sci d’acqua. Senza dimenticare lo snorkeling, da praticare nelle acque limpide ricche di pesci.

Vacanza alle Mauritius: perché conviene rivolgersi a un tour operator affidabile

Mauritius offre ai viaggiatori uno standard qualitativo molto elevato per quanto riguarda la ricezione e il soggiorno. Purtroppo l’isola non è raggiungibile dall’Italia con compagnie low cost e tantomeno con voli diretti: meglio dunque non optare per il fai-da-te, ma affidarsi a un tour operator affidabile come Alpitour, con cui è possibile risparmiare su volo e soggiorno.

Foto apertura: dibrova © 123RF.COM

Hobby e tempo libero
SEGUICI