Come crescere bambini senza rigidi stereotipi di genere

Notizia Notizia

I bambini non nascono sapendo già di voler giocare con automobili o bambole. Ecco come allevare i propri figli senza barriere.

Se un bambino decide di tagliarsi i capelli a zero, sembra che sia più a suo agio lui, con questa scelta, che non i suoi genitori. La libertà con cui i piccoli entrano nel mondo, senza badare a stereotipi di genere o di razza, a volte può mettere in imbarazzo i genitori. Lo sguardo delle persone rivolto a una ragazzina con i capelli rasati a zero potrebbe metterci in difficoltà.

Come crescere i bambini senza rigidi stereotipi di genere

I bambini non nascono con gli stereotipi di genere già incorporati. Nella maggior parte dei casi è la società, attraverso la famiglia ad imporli. Ma Gender is Over. Ecco come crescere i propri figli senza barriere.

Abbracciare le loro scelte

Secondo Michele Yulo, uno degli speaker di TedxUtica, «i ragazzini che oltrepassano i confini di genere sono visti come coraggiosi, ma non credo che questi bambini debbano essere coraggiosi per essere ciò che sono. Come genitori però, noi dobbiamo esserlo». Se una ragazzina vuole tagliare a zero i suoi capelli, più che pensare all'imbarazzo degli sguardi sul cranio rasato, meglio concentrarsi sul senso di gioia e libertà percepito dalla piccola.
Alla voce "scelta", il vocabolario Treccani recita così: "Libero atto di volontà per cui, tra due o più offerte, proposte, possibilità o disponibilità, si manifesta o dichiara di preferirne una (in qualche caso anche più di una), ritenendola migliore, più adatta o conveniente delle altre, in base a criterî oggettivi oppure personali di giudizio, talora anche dietro la spinta di impulsi momentanei, che comunque implicano sempre una decisione". Tenere a mente questa definizione potrebbe rendere tutto più semplice, soprattutto per i genitori, chiamati ad abbracciare le scelte dei propri figli.

Foto: Nadezhda Prokudina - 123.RF

Accettare di non sapere

Gli stereotipi di genere sono tantissimi, silenziosi e inesorabili. Sono ovunque. A volte sembra che si tratti solo di scegliere tra macchinine e bambole, tra rosa e azzurro. Ma non è così. Pensiamo ai bagni, ad esempio: il modo più facile per far sentire a disagio un bambino gender fluid. «La realtà è che questi stereotipi si insediano e attaccano come una seconda pelle, e seguiranno il bambino per tutta l'età adulta», dice ancora Yulo. Quindi cosa fare quando in un bagno ci sembra di vedere qualcuno che "non dovrebbe stare lì", ma non ne siamo sicuri? Secondo Yulo, semplicemente accettare di non sapere. Il lieve disagio che si può provare per un attimo, renderà più facile la vita di qualcun altro, che è potenzialmente a disagio in ogni momento della sua vita ingabbiata in stereotipi di genere.

Diamo loro tutte le possibilità

Per tutte queste ragioni - il disagio, la scoperta del vero sé, la libertà di essere ciò che si è ovunque - gli adulti hanno il dovere di permettere ai piccoli di esplorare l'infinita gamma di possibilità a disposizione. Permettere loro di scegliere è il più grande regalo che si possa fare ai nostri figli.

Foto apertura: choreograph - 123.RF

PEOPLE: L'ATTUALITA'
SEGUICI