Alimentazione

Burro d'arachidi: quando vale la pena mangiarlo

Il burro di arachidi è un alimento calorico ed energizzante. Consumato principalmente negli Stati Uniti, si ottiene dai semi delle omonime leguminose.  

Il burro di arachidi è un alimento calorico ed energizzante. Consumato principalmente negli Stati Uniti, si ottiene dai semi delle omonime leguminose.  

Il burro di arachidi è un alimento molto conosciuto negli Stati Uniti, mentre in Italia è un prodotto destinato ad un consumo ancora marginale. Tanto che oltre oceano sono molto diffuse le ricette con burro d'arachidi (ad esempio per la preparazione di dolci o ripieni).

Questo alimento si ottiene dai semi delle omonime leguminose che hanno un elevato contenuto di grassi mono e poli insaturi. Parliamo di un burro che può essere utilizzato per cucinare, ma anche a crudo. E che può essere inserito (con moderazione) anche all’interno di una dieta proteica (è ottimo infatti per preparare a casa barrette proteiche molto gustose).

Che cos’è il burro di arachidi? 

Il burro di arachidi è una crema spalmabile che si prepara a partire dai semi delle leguminose che vengono tostati, salati, macinati e impastati. Inoltre, durante la fase di macinazione, da essi fuoriesce l’olio che tende ad accumularsi in superficie.

Ma non è tutto: per assicurare l’omogeneità del prodotto, durante la preparazione industriale all’olio di arachidi vengono aggiunti anche stabilizzanti ed emulsionanti. Ovvero elementi che di fatto modificano i valori nutrizionali del prodotto e che possono avere un impatto negativo sulla salute.

Proprietà del burro di arachidi 

Le proprietà del burro di arachidi sono diverse: è una buona fonte di sali minerali e di fibra alimentare, inoltre apporta ferro, calcio, fosforo, magnesio, potassio, zinco e vitamine.

Parliamo di un alimento altamente energizzante, un ricostituente naturale pressoché privo di colesterolo.

burro arachidi

Foto: jenifoto - 123.rf

Calorie del burro di arachidi 

Parlando di valori nutrizionali, il burro d’arachidi è un cibo piuttosto calorico: 100 g di prodotto apportano circa 588 kcal. Di contro, è bene tenere presente che un cucchiaino di tale burro (ovvero circa 8 g) è pari a circa 48 Kcal.

La maggior parte dell’apporto energetico è dovuta ai grassi che rappresentano il 50,4% del peso. Carboidrati e proteine, invece, sono presenti in misura inferiore, ovvero rispettivamente il 20% ed il 25 % circa del peso.

Burro di arachidi: quale mangiare?

Il vero burro di arachidi americano deve contenere almeno il 90% di arachidi e solo una minima quantità di oli aggiunti. Tuttavia, i prodotti disponibili in commercio di solito contengono anche grassi idrogenati che ne allungano la scadenza.

Inoltre, è importante valutare attentamente la tabella nutrizionale: molte volte, infatti, al composto vengono aggiunti anche olio di palma idrogenato, semi di lino, albume d’uovo, proteine del latte, miele o zucchero.

Il burro di arachidi fa bene? L’opinione del nutrizionista 

Le arachidi sono ricche di grassi omega 3 e omega 6, acido oleico e reservatolo (se viene prodotto conservando i tegumenti esterni). Senza contare che nel burro omonimo sono presenti anche niacina (vitamina B3), vitamina E, magnesio, acido folico, arginina e fibre alimentari.

“Secondo un recente studio pubblicato sulla rivista Journal of Neurology, Neyrosyrgery and Psychiatry - sottolinea l’esperto - un team di nutrizionisti ha spiegato come questo alimento potrebbe costituire di fatto un valido supporto per la prevenzione di malattie come Alzheimer e depressione”.

Ma non è tutto: il burro di arachidi, infatti, è privo di glutine ed è adatto anche per le persone celiache. Inoltre, contribuisce ad aumentare la massa muscolare e per questo può essere assunto dagli atleti.

Tuttavia, l’esperto consiglia di prestare massima attenzione alla scelta del prodotto che deve essere “di ottima qualità, fisfasico (ovvero contente crema sotto e olio sopra) e privo di additivi aggiunti”.

Quando mangiarlo e quando evitarlo 

Dal momento che parliamo di un alimento calorico, è bene optare per una colazione con burro d'arachidi o consumarne una porzione prima di un allenamento sportivo. Inoltre, il burro di arachidi nel bodybuilding garantisce una sferzata di energia immediata. 

Di contro, a causa della sua alta concentrazione di grassi e di calorie, un uso smodato può risultare dannoso per la salute. Infine, è bene evitare di assumerlo se si è allergici alle sue componenti, se si ha difficoltà a digerire o se si è in sovrappeso.

Foto apertura: bondd - 123.rf