Come combattere la cellulite con i cibi anti-cuscinetto - Parte 1

Guida Guida

Per combattere la cellulite bisogna partire da una dieta corretta. Ecco i migliori alimenti contro la ritenzione idrica

Per comprendere i benefici dei cibi anti-cuscinetto è importante partire dal presupposto che la pelle a buccia d’arancia non è solo il risultato di sbalzi ormonali, di cattiva circolazione o mancanza di esercizio fisico.

Anche il tessuto adiposo gioca infatti un ruolo importante. E' proprio il grasso, “soffocato” dai liquidi accumulati a causa della ritenzione idrica, a trasformarsi in quel tessuto fibroso che fa assumere alla pelle l'odiato aspetto a buccia d'arancia.

Non solo: stili di vita errati e il naturale processo di invecchiamento sono associati a un eccesso di ioni idrogeno nelle cellule e nei tessuti che porta alla loro acidificazione.

Per combattere la cellulite è importante mangiare cibi che oltre a contrastare la ritenzione idrica aiutino a controllare i picchi glicemici e a contrastare l'acidificazione

Il “picco glicemico” corrisponde all'aumento del livello degli zuccheri nel sangue nelle ore successive al pasto. La glicemia, a sua volta, è controllata dall'insulina, lo stesso ormone che regola l'accumulo degli zuccheri nelle cellule del tessuto adiposo. Per questo agendo sui picchi glicemici è possibile migliorare la cellulite.

Contrastando l’acidità tissutale si evita invece la degradazione del collagene, le cui fibre sono fondamentali per conferire sostegno alla pelle.


Per questi motivi in una dieta anticellulite non devono mai mancare frutta e verdura fresche, ricche di acqua, vitamine e minerali che aiutano l’organismo a contrastare l’acidità.

Inoltre iniziare un pasto con verdura cruda di stagione aiuta a controllare il passaggio del glucosio dall’intestino al sangue e ad evitare che i livelli di zuccheri e di insulina nel sangue aumentino eccessivamente.

Ecco i migliori cibi anti-cuscinetto

  • Melanzane. Sono tra gli ortaggi più conosciuti per il loro effetto anti-ritenzione idrica. Contengono molta acqua e sali minerali. Si possono mangiare in grandi quantità perché favoriscono il senso di sazietà senza apportare molte calorie
  • Sedano. E’ composto principalmente da acqua; non a caso il suo nome deriva dal termine celtico utilizzato per indicare l'acqua. E’ uno dei vegetali con più forte potere alcalinizzante; è ricco di potassio che contrasta l’azione del sodio ed è molto ricco anche di vitamina C, utile per la salute dei vasi sanguigni
  • Non bisogna infatti dimenticare che le gambe gonfie sono anche il risultato dei vasi dilatati che faticano a far fluire il sangue verso la parte alta del corpo
  • Kiwi. E’ ricco di bioflavonoidi che tonificano le pareti dei piccoli vasi e di vitamina C.

Volete conoscere gli altri cibi-anticuscinetto? Non perdete la seconda parte

Fonte: Più sani più belli magazine- intervista Prof. Luigi Rossi

Foto tratta da Flickr via Rinaldi

Per saperne di più:

http://sapermangiare.mobi/22/per_saperne_di_piu/frutta_e_verdura.htm

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI