Wellness Tips

Astenia in autunno: 5 cause di stanchezza da non sottovalutare

L’astenia è una forma di stanchezza frequente in autunno, ma le cause dell’esaurimento fisico possono essere anche altre. Scopri cosa potrebbe esserci alla base del tuo affaticamento!

L’astenia è una forma di stanchezza frequente in autunno, ma le cause dell’esaurimento fisico possono essere anche altre. Scopri cosa potrebbe esserci alla base del tuo affaticamento!

In autunno può capitare di essere vittime dell'astenia, una sensazione di vero e proprio esaurimento fisico che impedisce di affrontare al meglio le giornate. Ma la stagione c’entra davvero? Ecco altre 5 possibili cause di stanchezza che non dovresti sottovalutare.

5. La disidratazione

Foto: soloway ©123rf.com

Quanto bevi durante la giornata? E lo fai regolarmente o aspetti di essere assetata? Anche un’idratazione inadeguata potrebbe farti sentire stanca. Meglio avere sempre a portata di mano una bottiglietta d’acqua!

4. L’ipotiroidismo

Foto: dolgachov ©123rf.com

A volte la fatica è dovuta a malattie come l’ipotiroidismo. la tiroide, infatti, è un importante controllore del metabolismo e, se non lavora a sufficienza, può farti sentire stanca.

3. L’anemia

Foto: ktsdesign ©123rf.com

Si tratta di una delle cause principali di stanchezza fra le donne. Nel caso in cui sia associata a carenze di ferro, può essere utile mangiare cibi che ne sono ricchi o, se il medico lo ritiene opportuno, assumere degli integratori.

2. Un’alimentazione inadeguata

Foto: Christian Draghici ©123rf.com

Forse mangi troppo poco, e per questo ti senti stanca e finisci per dare la colpa all’autunno. Cerca di seguire una dieta sana ed equilibrata, evitando comportamenti poco salutari come saltare la colazione o escludere dalla tua alimentazione intere categorie di alimenti. In caso di dubbi, chiedi consiglio a un esperto!

 

1. Non dormire abbastanza

Foto: Diana Eller ©123rf.com

Può sembrare banale, ma la stanchezza può essere dovuta a un riposo inadeguato. Meglio, quindi, accertarsi di dormire abbastanza e, se necessario, rivedere le proprie abitudini. Anche evitare di usare computer, smartphone e televisione a letto può aiutare a risolvere il problema. 

 

Foto: Ivan Kruk ©123rf.com