Efelidi: cosa sono e come schiarirle

Guida Guida

Le efelidi sono delle macchie cutanee che si formano a seguito dell’esposizione solare. Non sono pericolose per la salute, ma possono essere delicatamente schiarite con alcuni rimedi naturali.  

Le efelidi sono delle macchie cutanee che si formano a seguito dell’esposizione solare. Non sono pericolose per la salute, ma possono essere delicatamente schiarite con alcuni rimedi naturali.  
Ti potrebbero interessare

Le efelidi (spesso erroneamente confuse con le lentiggini) sono delle piccole macchie cutanee di colore bruno-giallastre che si formano sulla pelle quando ci si espone alla luce solare. Possono comparire su tutto il corpo, principalmente però si notano sul viso, sul naso, sulle braccia, sulle gambe, sul decollété e sulla schiena. E sono tipiche perlopiù delle persone con una carnagione molto chiara, spesso con capelli biondi o rossi.

Efelidi: cosa sono

La parola efelide ha origine greca (ephèlidos) e nasce dall’unione di hèlios ("sole") con il prefisso epi ("cagione di"). E l’etimologia non è (ovviamente) casuale: l’azione dei raggi solari, infatti, provoca un aumento della melanina sull’epidermide, dando origine alle efelidi.

Sono macchie cutanee di natura benigna che compaiono più frequentemente nei fototipi chiari. Ovvero in soggetti con carnagione lattea, occhi e capelli chiari.

Le efelidi non sono un disturbo, né tantomeno una malattia: non causano problemi di salute, ma sono unicamente una pigmentazione caratteristica della pelle che si manifesta tendenzialmente intorno ai 2-6 anni di età.

Le cause che le determinano

Le efelidi sono una particolare condizione benigna della pelle che si eredita dai genitori. Nello specifico, sono correlate ad un’iperpigmentazione locale del derma e si manifestano quando le cellule responsabili del colore cutaneo (ovvero i melanociti) producono una quantità elevata di melanina. La causa scatenante di queste macchie, dunque, è principalmente l’esposizione solare: i raggi UVA e UVB, infatti, incrementano naturalmente la produzione di melanina che nei soggetti predisposti alle efelidi risulta essere eccessiva o mal distribuita. Per questo motivo, quando i raggi solari sono meno intensi, esse si schiariscono notevolmente (talvolta fino a sparire del tutto).

I rimedi naturali per schiarire le efelidi

Foto: Piyamas Dulmunsumphun -123.RF

Non esistono cure specifiche per eliminare le efelidi, tuttavia si possono schiarire tramite trattamenti medici o rimedi naturali. La calendula (o Calendula Officinalis) è una pianta dalle spiccate proprietà antiossidanti, cicatrizzanti e disinfettanti che può essere applicata sulla pelle per ottenere un delicato effetto schiarente. Con l’erica (o Erica Arborea), invece, si può preparare un decotto da applicare direttamente sulle macchie. Mentre il rafano (o Raphanus Sativus) deve essere grattugiato, messo sotto aceto ed infine filtrato. Così, infatti, si ricava un estratto ottimale per la pelle. Via libera anche al limone (o Citrus Limon) che può essere spruzzato direttamente sulla cute e all’olio essenziale di nocciolo (o Corylus Avellena) che può essere applicato puro o diluito sulle efelidi per ottenere un effetto schiarente ed illuminante.

Foto apertura: iconogenic-123.RF

Salute e benessere
SEGUICI