Come vivere il mare in sicurezza

Guida Guida

Tuffarsi ed immergersi in mare è una delle emozioni più belle da vivere d'estate ma può essere anche molto pericoloso. Ecco i consigli per vivere il mare in sicurezza

Con le pinne, fucile ed occhiali… Recita una famosa canzone, ma attrezzarsi non basta. Il mare non è solo un divertimento: nasconde pericoli ed è molto importante adottare le dovute precauzioni per evitare incidenti.

Ecco i consigli per vivere il mare in sicurezza

Spesso nel pacchetto vacanze sono compresi corsi da sub di tre o quattro giorni, a volte anche di minor durata. Questi corsi non sempre sono adeguati: le immersione subacquee, infatti, devono essere anticipate da una lunga preparazione che, solitamente, va fatta durante l'inverno, in piscina e sotto la supervisione di un maestro di sub.

Se volete affrontare un'immersione al mare anche se non siete degli esperti, è necessario che seguiate qualche piccolo accorgimento:

  • Evitate di fare il bagno quando si ha troppo caldo o quando si è mangiato troppo. Il rischio congestione in questi casi è alto.
  • Prima di effettuare immersioni subacquee si consiglia una visita medica che attesti lo stato di buona salute
  • Dopo immersioni con bombole, andrebbero evitati per almeno dodici ore i viaggi in aereo per evitare ulteriori sbalzi di pressione
  • La maggior parte degli incidenti in mare, avviene perché le barche non avvistano i sub che spesso non usano boe segnalatrici. Si raccomanda quindi di non dimenticare la boa quando ci si immerge
  • Si raccomanda di non immergersi mai da soli. E’ importante un’assistenza in caso di malori e incidenti

Se non è vostro interesse l'immersione subacquea ma volete solo vivere il mare in modo classico, ricordate che anche in questo caso è bene ricordare alcuni punti di fondamentale importanza:

  • Se non sei capace di nuotare meglio restare in acque molto basse.  Bisogna fare attenzione anche se si usano materassini o canotti gonfiabili perché tendono ad andare al largo e si rischia così di non riuscire a tornare indietro
  • Può essere rischioso pinneggiare contro corrente o quando il mare è molto mosso: per questo si consiglia di consultare il meteo marino prima di immergersi
  • Se utilizzate la maschera per il classico snorkeling, per evitare fastidiose infiltrazioni fate quelche prova prima di immergervi. Il tubo deve essere verticale e contro onda. Se entra acqua durante l’immersione si consiglia di soffiare con forza per buttarla fuori
  • Mai farsi prendere dal panico. Se in mare accadono degli inconvenienti (affanno, acqua nel tubo, ecc..) non bisogna perdere la calma. Meglio, se possibile, cercare un punto di appoggio per riposarsi o restare fermi per riprendere fiato. Mai nuotare forsennatamente ma cercare di tornare a riva con calma o segnalare la propria difficoltà alle imbarcazioni più vicine
  • Prima di tuffarsi dagli scogli è fondamentale valutare la profondità dell’acqua perché le conseguenze di un impatto con il fondo possono essere molto serie. Meglio non tuffarsi in luoghi isolati e fare attenzione alle risacche che possono mettere in serio pericolo il nuotatore che, sbattendo contro gli scogli può rimanere ferito anche gravemente

Leggete anche come prevenire e sconfiggere il mal di mare.

Visibilità

Si consiglia sempre di immergersi restando visibili dalla costa se non si è esperti professionisti.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI