Come affrontare il freddo con i consigli del Ministero della Salute

Guida Guida

Il freddo dei mesi invernali minaccia la salute a qualsiasi età. Scopri come difenderti con i consigli del Ministero della Salute!

Sciarpa, guanti, cappello, termosifoni accesi e poca voglia di uscire di casa: il freddo dei mesi invernali porta con sé nuovi capi d’abbigliamento e nuove abitudini quotidiane, ma non solo.

Proprio in questi mesi alcuni microbi possono trovare le condizioni ideali per proliferare e attaccare l’organismo umano, causando sindromi da raffreddamento e parainfluenzali che minacciano la salute di chi li incontra.

Temperature eccessivamente basse possono mettere alla prova anche il fisico delle persone giovani e apparentemente in forze

Ad essere più a rischio sono però gli anziani, i bambini e le persone malate, in particolare:

  • i cardiopatici
  • chi soffre di patologie respiratorie croniche
  • le persone anziane con problemi cognitivi
  • i neonati
  • chi soffre di diabete, di malattie della tiroide, di malattie artritiche, di dipendenze
  • chi soffre di patologie psichiatriche o assume sostanze psicotrope
  • chi assume antinfiammatori
  • le persone in condizioni di precarietà socio-economica, più vulnerabili e a rischio di infezioni

Per tutte queste persone il Ministero della Salute ha elaborato una serie di consigli per proteggersi dai malanni tipici della stagione invernale e dalle altre minacce per la salute in questo periodo dell’anno.

Ecco come affrontare il freddo in modo corretto

  • Regolate la temperatura degli ambienti interni tra i 20 e i 22 °C e manteneteli sufficientemente umidi. Basta riempire d’acqua le apposite vaschette dei termosifoni
  • Quando passate da un ambiente caldo a uno freddo o viceversa proteggetevi dagli sbalzi di temperatura.
  • Isolate porte e finestre con nastri o altro materiale isolante che eviti la formazione di spifferi
  • Aerate correttamente i locali in modo da evitare il rischio di intossicazione da monossido di carbonio associato all’eventuale malfunzionamento della caldaia o di stufe a gas
  • Evitate il contatto ravvicinato con stufe elettriche o altre fonti di calore. In questo modo allontanerete il rischio di folgorazioni o scottature
  • Fate particolare attenzione alla salute dei bambini molto piccoli e delle persone anziane non autosufficienti, ad esempio controllando periodicamente la loro temperatura corporea.
  • Mantenetevi in contatto con gli anziani che vivono da soli (sia i familiari, sia gli amici o i vicini di casa). Assicuratevi che abbiano sempre cibo e medicinali a disposizione. Segnalate ai servizi sociali la presenza di senzatetto o di altre persone in difficoltà
  • Consumate pasti e bevande calde, in modo da garantirvi almeno 1 litro e mezzo di fluidi al giorno. Evitate, invece, gli alcolici: contrariamente a quanto si potrebbe immaginare, non aiutano a difendersi dal freddo, anzi, favoriscono la dispersione del calore corporeo
  • Se possibile non uscite di casa nelle ore più fredde della giornata (la mattina presto e la sera), soprattutto se soffrite di malattie cardiovascolari o respiratorie
  • Quando uscite indossate sciarpa, guanti, cappello e una giacca calda
  • Se partite per un lungo viaggio in auto non dimenticate di portare con voi delle coperte e delle bevande calde

Foto: © lithian - Fotolia.com
Fonte: Ministero della Salute

La pelle è l'organo più esposto agli effetti nocivi del freddo. Per questo è importante prendersene cura utilizzando creme per le mani e balsami protettivi sulle labbra.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI