special

Il lato positivo

La rubrica di Elena Bernabè e Sandra Saporito per riuscire a guardare in una prospettiva diversa e arricchente anche le circostanze più complesse del nostro quotidiano.

Vai allo speciale
Psiche
Psiche

Il vero significato della canzone "Imagine" di John Lennon

Il testo, la traduzione e il significato profondo del meraviglioso brano di John Lennon. 

Il testo, la traduzione e il significato profondo del meraviglioso brano di John Lennon. 

Ci sono canzoni semplici ma potenti allo stesso tempo che segnano la storia della musica, che fanno da sottofondo ai periodi storici e sociali più importanti, che accompagnano i ricordi della nostra infanzia e della nostra fanciullezza. “Imagine” di John Lennon dei Beatles è sicuramente una di queste canzoni.

È un brano scritto nel 1971 e le sue parole risultano ancora oggi attuali e vere. La melodia e il messaggio che veicola ci conducono a emozionarci ogni volta che l’ascoltiamo: è come se questa canzone avesse il potere di risvegliare il sognatore che vive in ognuno di noi, ma che è sepolto sotto montagne di paure e di poca fiducia nella vita. E che non fa più parte, da tempo, della nostra esistenza.

Lennon ha invece avuto il coraggio di ascoltare la sua parte sognante e di darle voce con questa bellissima canzone che è divenuta un vero e proprio inno alla semplicità, all’autenticità, alla libertà interiore, alla fratellanza, all’amore universale.

Ecco il testo originale della canzone:

Imagine there’s no heaven
It’s easy if you try
No hell below us
Above us only sky
Imagine all the people living for today
Imagine there’s no countries
It isn’t hard to do
Nothing to kill or die for
And no religion too
Imagine all the people living life in peace, you
You may say I’m a dreamer
But I’m not the only one
I hope some day you’ll join us
And the world will be as one
Imagine no possessions
I wonder if you can
No need for greed or hunger
A brotherhood of man
Imagine all the people sharing all the world, you
You may say I’m a dreamer
But I’m not the only one
I hope some day you’ll join us
And the world will be as one.

E questa la traduzione in italiano:

Immaginate che non ci sia alcun paradiso
Se ci provate è facile
Nessun inferno sotto di noi
Sopra di noi solo il cielo
Immaginate tutta le gente
Che vive solo per l’oggi
Immaginate che non ci siano patrie
Non è difficile farlo
Nulla per cui uccidere o morire
Ed anche alcuna religione
Immaginate tutta la gente
Che vive la vita in pace
Si potrebbe dire che io sia un sognatore
Ma io non sono l’unico
Spero che un giorno vi unirete a noi
Ed il mondo sarà come un’unica entità
Immaginate che non ci siano proprietà
Mi domando se si possa
Nessuna necessità di cupidigia o brama
Una fratellanza di uomini
Immaginate tutta le gente
Condividere tutto il mondo
Si potrebbe dire che io sia un sognatore
Ma io non sono l’unico
Spero che un giorno vi unirete a noi
Ed il mondo sarà come un’unica entità.

----------
Parole semplici che toccano il cuore di ognuno di noi, che accarezzano la nostra anima e che ci conducono a pensare a un mondo diverso. Siamo noi, infatti, i costruttori del mondo di adesso e chi altri, se non noi stessi, possiamo muovere pensieri e idee verso un modo di vivere differente?

Lennon invita tutti a unirsi al proprio sognatore interiore, a dargli retta, a non considerarlo una nullità o una parte infantile che vuole emergere e che invece deve essere messa a tacere. Il compositore ci chiede di compiere questa grande rivoluzione personale partendo da uno strumento potente che tutti noi abbiamo, ma che spesso tendiamo a volere frenare e allontanare dalle nostre vite: l’immaginazione!

Walt Disney stesso disse una delle sue frasi più famose: “Se puoi sognarlo puoi farlo!”, come a voler dire che già solo il fatto di immaginare un evento è esso stesso un movimento avviato nella direzione della realizzazione dei nostri obiettivi. Se invece non mettiamo in moto nemmeno il pensiero, nulla si può realizzare.

Cerchiamo allora di sognarlo il nostro mondo ideale, di viverlo attraverso la nostra immaginazione, di trascorrere il tempo a crearlo con i nostri pensieri, di allontanarci da etichette, categorie, da modi di vivere prestabiliti che non hanno nulla a che fare con la nostra più autentica essenza. Solo così ci accorgeremo quanto l’Universo stesso lavorerà per aiutarci a realizzare i nostri sogni.

Quando avevo cinque anni, mia madre mi ripeteva sempre che la felicità è la chiave della vita. Quando andai a scuola mi domandarono come volessi essere da grande. Io scrissi: felice. Mi dissero che non avevo capito il compito, e io dissi loro che non avevano capito la vita.
John Lennon