Psiche

Mal d'autunno: come curarlo con alimentazione e rimedi naturali

Con l’arrivo dell’autunno è facile sentirsi stanchi, tristi e deconcentrati. Ecco gli alimenti e i rimedi naturali per curare questo malessere stagionale.  

Con l’arrivo dell’autunno è facile sentirsi stanchi, tristi e deconcentrati. Ecco gli alimenti e i rimedi naturali per curare questo malessere stagionale.  

Il mal d’autunno è un disturbo molto comune e frequente che si manifesta quando le temperature iniziano ad abbassarsi, le ore di luce diminuiscono e tende a cambiare anche la consueta routine quotidiana.

Questo disturbo è una sorta di depressione stagionale che può colpire in forma più o meno lieve e che comporta vari sintomi come ansia, sonnolenza o insonnia, affaticamento, malessere generale, tristezza, deconcentrazione e stress.

Le possibili cause del mal d’autunno

La comparsa di questa sintomatologia ha una spiegazione scientifica. Durante la bella stagione il corpo, infatti, è maggiormente esposto alla luce solare che stimola la produzione di serotonina (nota anche come “ormone della felicità”).

Al contrario, con l’arrivo dell’autunno diminuisce la portata di tale esposizione e aumenta la secrezione di melatonina, ovvero l’ormone del rilassamento.

L’importanza dell’alimentazione

Mangiare bene, in modo sano ed equilibrato, aiuta ed è un primo passo per ridurre stress e affaticamento. Per ovviare al mal d’autunno, infatti, è importante optare per un regime alimentare vario e adatto al proprio stile di vita e alle proprie necessità.

Ma come si può curare questo disturbo stagionale a tavola? Consumando quotidianamente cibi che contengono o stimolano la produzione di sostanze che aiutano il buonumore.

Vitamine del gruppo B, C, E

Gli alimenti ricchi di vitamine del gruppo B (soprattutto la B12), C ed E hanno un forte potere riequilibrante ed energizzante per il corpo e per la mente. Via libera, quindi, a uova, formaggi stagionati, yogurt, latte e latticini in generale. Ma anche ad agrumi e a frutta e verdura di stagione.

Triptofano per la concentrazione 

Per stimolare la concentrazione e la memoria è importante portare in tavola cibi ricchi di triptofano, un precursore della serotonina. Questo amminoacido, infatti, migliora l’umore e aiuta a superare periodi di stress. Una buona accortezza in tal senso, dunque, è mangiare con regolarità la pasta, ottima fonte di energia, carboidrati e triptofano.

Semi oleosi

I semi oleosi (come mandorle, noci e pinoli) apportano fibre, acidi grassi essenziali e vitamina E. Inoltre, contengono minerali come magnesio e potassio e oligoelementi. L’ideale è mangiarne 5-6 pezzi al giorno, magari abbinandoli ad alimenti contenenti grassi monoinsaturi, proteine o cibi ricchi di Omega-3.

Combattere il mal d’autunno con i rimedi naturali

Foto:Oleksandra Naumenko-123RF

Per ridurre ansia, depressione e stress può essere utile trascorrere più tempo possibile all’aria aperta. Il contatto diretto con la natura, infatti, è già di per sé un ottimo rimedio naturale contro il malessere, così come passeggiare outdoor o semplicemente tenere aperte le tende per far filtrare la luce quando si è in casa o in ufficio.

Ben vengano anche tisane ed infusi a base di erbe rilassanti per conciliare il riposo (come camomilla, passiflora o biancospino) oppure quelle allo zenzero, all’arancia e alla cannella che aiutano a dare una sferzata di energia al sistema immunitario.

Di contro, va limitato il consumo di caffeina e l’utilizzo di tablet e dispositivi elettronici prima di coricarsi: dormire adeguatamente, infatti, è fondamentale per combattere stanchezza e debolezza stagionale.

Omeopatia e fitoterapia 

Per contrastare spossatezza, irritabilità e malessere generale un supporto arriva anche dall’omeopatia. La Nux Vomica, ad esempio, è un ottimo rimedio per disintossicare l’organismo, mentre Aconitum napellus, Altropa belladonna, Chelidonium majus, Abrus precatorius e Viburnum opulus sono tutti prodotti che aiutano a ritrovare la calma.

Per quel che concerne i prodotti fitoterapici, la Rhodiola Rosea è ideale se si soffre di ansia, sbalzi d’umore, nervosismo e insonnia. Al contrario, Ginseng e Ribes Nigrum sono due veri toccasana per dare una sferzata di energia all’organismo.

Foto apertura: Martin Novak-123RF