Psiche

Namasté: il significato del saluto indiano

In sanscrito significa "mi inchino a te". Guarda il video

Ogni lezione di yoga termina portando le mani al petto e dicendo "Namasté" al proprio insegnante. È il modo in cui congediamo da lui.

La parola "Namasté" deriva dal sanscrito e significa "inchinarsi a te". Al suo interno include un senso di gratitudine, umiltà e profondo rispetto. 

Non si tratta di un semplice saluto: nello yoga, infatti, contiene un significato spirituale. Il momento in cui uniamo i palmi delle mani all'altezza del petto, è quando si ricongiunge lo spirito con la materia. Ci si concentra sul momento e si chiudono gli occhi 

In India e in Nepal, invece, "Namasté" è la parola con cui si saluta quando ci si allontana da qualcuno.

Guarda il video per saperne di più.