Igiene intima femminile: gli errori più comuni

Classifica Classifica

Per prendersi cura della propria igiene intima, evitando il rischio di infezioni e fastidiose infiammazioni, è importante evitare di commettere degli errori comuni. Ecco quali sono.

Ti potrebbero interessare

Una corretta igiene intima è importante per evitare possibili infiammazioni e fastidiose infezioni alla vagina. Tuttavia, anche se spesso si è assolutamente convinti di comportarsi nel modo più corretto, il rischio di incappare in errori (più o meno) involontari è abbastanza comune.

Igiene intima e cattive abitudini 

Quali sono le cose da fare, dunque, per curare al meglio la propria detersione quotidiana? Sicuramente si deve optare per i detergenti intimi migliori (soprattutto in gravidanza), abbandonando eventuali cattive abitudini ed evitando errori grossolani. Scopriamo quali sono.

5 - Lavarsi troppo spesso

Lavarsi spesso

Può sembrare paradossale, ma lavarsi troppo spesso è una delle abitudini nocive più diffuse. Se si esegue un’eccessiva detersione quotidiana, infatti, si rischia di alterare il pH naturale vaginale, con spiacevoli conseguenze per la salute. Via libera, quindi, a detergenti delicati avendo l’accortezza di eseguire i lavaggi dall’alto verso il basso e non viceversa, onde evitare possibili infezioni.

4 - Asciugarsi in modo errato

Asciugarsi

Asciugarsi correttamente e completamente permette di limitare la proliferazione dei batteri che trovano un habitat ideale nell’umidità. È buona abitudine lavare frequentemente gli asciugamani, meglio se con detersivi di qualità. Inoltre, si dovrebbe evitare di strofinare eccessivamente i genitali esterni, onde evitare fastidiose irritazioni.

3- Ricorrere alle lavande vaginali

Foto: Svetlana Mandrikova © 123RF.COM

Optare frequentemente per le lavande vaginali ed i lavaggi intimi è una pratica controproducente. Proprio come nel caso di una detersione eccessiva, infatti, questi rimedi possono alterare il PH vaginale, causare secchezza intima ed incidere negativamente sulla salute femminile.

2- Indossare biancheria intima sintetica

Foto: KONSTANTIN CHAGIN  © 123RF.COM

Per una corretta igiene è importante scegliere biancheria intima traspirante. Vanno predilette, quindi, le fibre naturali (come il cotone) a discapito di quelle sintetiche, spesso responsabili di alterare il delicato ecosistema vaginale.

In un ambiente poco traspirante, infatti, possono proliferare infezioni batteriche, ma anche micosi. Quando si lava l’intimo, inoltre, è consigliato un ciclo di lavaggi ad elevate temperature.

1- Utilizzare spesso salva slip o assorbenti

assorbenti

Durante il ciclo mestruale si dovrebbero cambiare gli assorbenti e i tamponi più volte al giorno, evitando al tempo stesso di utilizzare quotidianamente salva slip o particolari pannolini. In commercio, inoltre, sono disponibili assorbenti lavabili o coppette mestruali che permettono di limitare il rischio di infezioni ed irritazioni.

Foto apertura: puhhha © 123RF.COM

Salute e benessere
SEGUICI