Pap test: cos'è e quando si esegue

Guida Guida

Il pap test è un esame medico che viene effettuato dal ginecologo. Scopriamo insieme cos’è e quando si esegue. 

Il pap test è un esame medico che viene effettuato dal ginecologo. Scopriamo insieme cos’è e quando si esegue. 

In Italia le donne di età compresa tra i 25 e 64 anni possono effettuare gratuitamente un Pap test ogni 3 anni. Questo esame permette di diagnosticare un eventuale cancro all’utero, ma anche possibili lesioni pretumorali. L’esame non è doloroso, ma alcune donne possono trovarlo fastidioso. Scopriamo di più: cos'è il pap test, in che modo viene effettuato l'esame e quando è necessario sottoporvisi?

Pap test: come si viene fatto l'esame

Per effettuare lo screening la paziente è in posizione ginecologica. Il medico, quindi, procede a prelevare alcune cellule dal collo dell’utero tramite un’apposita spatola e a strisciarle su un vetrino per mandarle ad analizzare. Per fare il pap test viene utilizzata una spatola in legno e, successivamente, una sorta di lungo cotton fioc alla cui estremità è posizionata un’apposita spazzola morbida.

Pap test: perché è importante sottoportsi all'esame

Effettuare regolarmente lo screening è molto importante. Il pap test, infatti, permette di diagnosticare un tumore sia in stadio avanzato che iniziale. Il test, inoltre, può evidenziare anche infiammazioni o particolari infezioni. In tal caso, tuttavia, sarà necessario rivolgersi al ginecologo per sottoporsi ad altri tipi di analisi mediche.

visita ginecologica

Pap test: quando va effettuato l'esame

Le linee guida europee e nazionali hanno stabilito che il primo pap test dev'essere fatto indicativamente verso i 25 anni. Tuttavia, è bene fare una visita ginecologica quando si iniziano ad avere rapporti sessuali: sarà, quindi, il medico ad indicare alla paziente quando sottoporsi allo screening

Il pap test deve essere eseguito con cadenza almeno triennale, ma la frequenza può variare in base a particolari fattori di rischio. Se i risultati dell’esame sono positivi, inoltre, il medico prescriverà una colposcopia e tutti gli accertamenti del caso.

Superati i 65 anni l’esame generalmente non è più necessario. Tuttavia sarà sempre il ginecologo a consigliare al meglio la propria paziente. 

È bene ricordare, infine, che il pap test può continuare ad essere eseguito anche dopo la menopausa. Durante la gravidanza, invece, sarebbe opportuno eseguire l’esame solo se necessario.

Salute e benessere
SEGUICI