Raucedine: tutto sull'abbassamento di voce

Guida Guida

La raucedine è un disturbo che comporta un fastidioso abbassamento della voce. Ecco come intervenire per alleviare la sintomatologia.  

La voce rauca è una particolare alterazione del normale timbro vocale. Per questo la voce può diventare, quindi, improvvisamente aspra e stridula, bassa e cavernosa, tremolante o semplicemente anomala nella sua tonalità originaria.

In tal caso sforzare la voce è del tutto inutile: così facendo, infatti, si può addirittura correre il rischio di causare problemi gravi o danni permanenti alle corde vocali.

Abbassamento di voce: come si manifesta

In presenza di raucedine la voce può diventare progressivamente o improvvisamente debole e roca. Nei casi più importanti, inoltre, si può arrivare addirittura ad una temporanea afonia e il fenomeno può essere associato a tosse, febbre e difficoltà respiratorie.

Se i sintomi sono persistenti o recidivi, tuttavia, è opportuno consultare uno specialista. L’abbassamento della voce, infatti, può anche essere il campanello d’allarme di patologie più importanti.

Le cause della raucedine

La raucedine perlopiù è associata ad un’infiammazione a carico delle vie respiratorie. Questo si verifica, ad esempio, in presenza di raffreddore, laringite, faringite o tracheite.

Più raramente, però, il disturbo può essere anche la manifestazione di problemi più seri e gravi quali bronchiti, polmoniti, asma o lesioni neoplastiche (noduli, polipi, cancro).

voce rauca

Foto: stockbakery / 123RF Archivio Fotografico

I rimedi per la voce rauca

Lenire e disinfettare la gola infiammata, tenendo a riposo le corde vocali, sono i primi accorgimenti fondamentali per contrastare l’abbassamento di voce.

Per alleviare la sintomatologia può essere utile bere molti liquidi, favorendo naturalmente l’idratazione e l’espulsione del catarro. Fare dei gargarismi a base di bicarbonato e acqua tiepida può essere un ulteriore aiuto per disinfettare il cavo orale.

Voce rauca nei bambini

Nella maggior parte dei casi la raucedine ha una risoluzione spontanea nell'arco di 15 giorni. Tuttavia, per alleviare il disturbo, è importante che il bambino tenga a riposo le corde vocali, bevendo il più possibile.

Un buon accorgimento può essere quello di umidificare adeguatamente gli ambienti domestici, ma anche quello di fare dei lavaggi nasali, l’aerosol o delle inalazioni di vapore per liberare le narici e dare sollievo al bimbo.

Foto d'apertura: stockbakery / 123RF Archivio Fotografico

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI