Calendula: proprietà e benefici

Guida Guida

La calendula è una pianta dalle notevoli proprietà positive per l’organismo. Scopriamo quali sono i benefici che apporta in modo naturale al fisico. 

La calendula (o Calendula officinalis) è una pianta erbacea annuale che appartiene alla famiglia delle Composite. Nota anche come oro di Maria o fiorrancio è un ottimo antispasmodico naturale e viene utilizzata per lenire i sintomi mestruali, le coliti e per alleviare anche i disturbi associati alle scottature.

  • Calendula: come si presenta

Gli steli di questa pianta tendenzialmente raggiungono un’altezza di circa 70 cm, presentano ramificazioni e fiori di colore giallo-arancio che vengono raccolti ed utilizzati per farne un uso cosmetico e fitoterapico.

  • Calendula: cosa contiene

È un vero toccasana per l’organismo perché contiene olio essenziale, triterpeni, flavonoidi, polisaccaridi, caroteni, fitosteroli, ma anche mucillagini, acido salicilico e sostanze amare.

calendula

  • Calendula: proprietà

Può essere utilizzata per un uso interno come tintura madre o macerato glicerinato ed è particolarmente indicata per curare naturalmente alcune disfunzioni dell'apparato genitale femminile. Nello specifico, infatti, è in grado di regolare il ciclo mestruale aumentando le mestruazioni scarse e diminuendo al contrario quelle eccessivamente abbondanti.

E non è tutto. Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, la calendula lenisce le irritazioni delle mucose e può essere utilizzata in caso di colite, crampi, dolori intestinali, gastrite, ulcere e per curare altre patologie che interessano i tessuti interni.

Inoltre, ha notevoli proprietà benefiche anche per un uso esterno ed è nota fin dall’antichità per le sue caratteristiche antinfiammatorie, antisettiche, cicatrizzanti, rinfrescanti e anche emollienti.

Questa pianta è un ottimo rimedio naturale in caso di scottature, ferite e arrossamenti, ma anche per dare sollievo immediato in presenza di particolari irritazioni della pelle, ulcere delle bocca e infiammazioni gengivali.

L’infuso di calendula, inoltre, ha un'azione coleretica, abbassa i livelli del colesterolo e dei trigliceridi ed incrementa spontaneamente la secrezione di acidi biliari senza alterare di contro il contenuto di bilirubina e colesterolo.

Infine, i suoi estratti alcolici ed acquosi hanno la proprietà di ridurre leggermente la pressione arteriosa e l'attività cardiaca, influenzando l’induzione del sonno.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Salute e benessere
SEGUICI