Cure dolci per i malanni di stagione: i consigli dell'esperto

Guida Guida

L'influenza e gli altri malanni di stagione possono essere contrastati anche con le cure dolci. Scopri le soluzioni alternative ai farmaci con l’esperto!

L'influenza e gli altri malanni di stagione possono essere contrastati anche con le cure dolci. Scopri le soluzioni alternative ai farmaci con l’esperto!
Ti potrebbero interessare

Stanchezza improvvisa, spossatezza, brividi, mal di testa e difficoltà di concentrazione sono disturbi più frequenti all'arrivo dei mesi freddi. A portarli con loro sono l'influenza e altri malanni di stagione che minacceranno la salute fino al ritorno della primavera.

I farmaci tradizionali non sono l'unica soluzione contro l'influenza e le sindromi simil-influenzali. Anche le cosiddette cure dolci, in particolare l'omeopatia e la fitoterapia, aiutano a sconfiggere efficacemente i virus che scatenano i malanni di stagione

A dare qualche consiglio su come affrontare questi disturbi con le cure dolci è Stefano Camurri, pediatra esperto in omeopatia di Mel, in provincia di Belluno.

Uno dei rimedi omeopatici più diffuso per prevenire e trattare influenza, sindromi simil-influenzali e altre virosi è l'Oscillococcinum, che non ha particolari effetti collaterali e può essere utilizzato in associazione con altre terapie farmacologiche.

Ecco come utilizzare l'Oscillococcinum contro i malanni di stagione

  • Per la prevenzione si consiglia l'assunzione di un intero tubo dose - da sciogliere direttamente sotto alla lingua - 1 volta alla settimana da settembre a marzo. All'Oscillococcinum può essere abbinata la tintura madre di Echinacea angustifolia, da assumere alla dose di 30 gocce al giorno per 20 giorni al mese
  • Alla comparsa dei primi sintomi è consigliata l'assunzione di un tubo dose ogni 6 ore, fino a un massimo di 3 volte al giorno. In genere i miglioramenti sono visibili entro 48 ore
  • Se l'assunzione inizia quando i sintomi hanno ormai preso il sopravvento si consiglia l'assunzione di 2 dosi di Oscillococcinum al giorno, 1 al mattino e 1 alla sera, per 2 o 3 giorni. E' possibile assumere contemporaneamente sia farmaci tradizionali, sia un oligoelemento, ad esempio il Rame, utile in caso di problemi respiratori e febbre. La dose consigliata è di 3-5 fiale al giorno per 2-3 giorni, fino a che i sintomi non saranno migliorati.

Altri rimedi utili contro i malanni di stagione sono:

  • Phosphoricum acidum 15CH e Kalium phosphoricum 30CH, da assumere insieme (5 granuli ciascuno) la mattina e la sera per contrastare stanchezza e astenia scatenate dalle infezioni virali;
  • Corylia, da assumere alla dose di 1 compressa ogni ora in presenza dei sintomi del raffreddore. La dose deve essere ridotta con il miglioramento dei sintomi;
  • Pulsatilla 9CH, da assumere durante la convalescenza alla dose di 5 granuli 1 volta al giorno;
  • l'oligoelemento Rame-Oro-Argento, da assumere durante la convalescenza (1 fiala al giorno per 15 giorni).

Un valido aiuto può arrivare anche dall'alimentazione. Camurri consiglia di aumentare il consumo di frutta e verdura, soprattutto di cavolo, aglio e agrumi.

Inoltre possono essere utili anche i probiotici, che favoriscono il buon funzionamento delle difese immunitarie.

In tutti i casi, se i sintomi dovessero persistere o peggiorassero è fondamentale consultare il proprio medico.

 

Foto: © drubig-photo - Fotolia

Fonte: Dottor Camurri

Quando si ha a che fare con influenza e raffreddore possono essere utili anche i lavaggi nasali. Per ridurre al minimo le possibilità di contagio è invece bene usare solo fazzoletti di carta, proteggere gola e naso e lavarsi spesso le mani.

Salute e benessere
SEGUICI